Destituito il mufti di Gerusalemme dell’Autorità Palestinese

Dopo anni di sermoni filo-terroristi senza conseguenze, questa volta ha osato criticare Abu Mazen

image_1285Il mufti (giureconsulto islamico) di Gerusalemme Ikremah Sabri, improvvisamente destituito la settimana scorsa dal presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen), sostiene d’essere stato punito per aver criticato Israele. In realtà è noto che il mufti Sabri, nominato dodici anni fa dall’allora presidente Yasser Arafat, non ha mai mancato di dare voce a violentissimi attacchi contro Israele, giungendo più volte nei suoi sermoni a giustificare il terrorismo e gli attentati suicidi. La decisione di Abu Mazen di destituirlo è giunta poco dopo che il mufti, in una recente intervista a un quotidiano e durante una manifestazione del Movimento Islamico israeliano in Galilea, aveva criticato la decisione di Abu Mazen di indire un referendum sul cosiddetto “documento dei detenuti”, alludendo al tentativo da parte di “alcuni palestinesi” di far cadere il governo di Hamas grazie alle sanzioni internazionali. “Israele non vuole la pace, dunque negoziare con Israele è una perdita di tempo”, ha dichiarato Sabri al settimanale di Nazareth Kul al-Arab.
Al posto di Ikremah Sabri, Abu Mazen ha deciso di nominare Muhammad Hussein, direttore della Moschea di al-Aqsa (Gerusalemme), personaggio meno controversa e considerato molto vicino alla fazione Fatah.
Fonti dell’ufficio di Abu Mazen hanno confermato il licenziamento di Sabri “a causa delle sue dichiarazioni contro il processo di pace”. Secondo le stesse fonti, Sabri si sarebbe troppo schierato a favore di Hamas nella lotta di potere interna all’Autorità Palestinese. “Il mufti viene nominato dal presidente e deve rappresentare solo il presidente”, hanno spiegato le fonti.

(Da: Jerusalem Post, israele.net, 2.07.06)

Nella foto in alto: incontro a Beirut nel settembre 2001 fra l’allora mufti di Gerusalemme Ikremah Sabri e Hassan Nasrallah, capo dei jihadisti libanesi filo-iraniani Hezbollah (Al-Quds, 7.09.01)

Vedi anche

Il mufti di Gerusalemme vieta ai palestinesi di rinunciare al “ritorno”

http://www.israele.net/prec_website/analisi/11123mft.html

Il mufti’ di Gerusalemme proclama totalmente islamico il Monte del Tempio

http://www.israele.net/prec_website/analisi/08011muf.html

Il mufti’ di Gerusalemme: Gli ebrei non hanno alcun diritto sul Muro Occidentale e sul Monte del Tempio; che se ne tornino in Germania

http://www.israele.net/prec_website/analisi/30011muf.html