Dichiarazioni tanto sbagliate quanto inaccettabili

Il ministro degli esteri britannico deplora le dichiarazioni del sindaco di Londra.

image_822C’è voluta una settimana, ma alla fine il ministro degli esteri britannico Jack Straw ha diffuso una pubblica condanna della tirata del sindaco di Londra Ken Livingstone contro Israele. “Per quanto riguarda il signor Livingstone – ha detto Straw martedì durante una conferenza stampa con il suo omologo israeliano Silvan Shalom in visita in Gran Bretagna – desidero mettere bene in chiaro che le sue dichiarazioni sono tanto sbagliate quanto inaccettabili”.
(vedi: http://www.israele.net/articles.php?id=812 )
“Non c’è e non può esserci nessuna equivalenza morale fra un partito politico legale con i suoi sostenitori che agiscono in un sistema democratico quale è Israele, e un’organizzazione terroristica il cui cosiddetto metodo politico è il massacro di innocenti”, ha aggiunto il ministro degli esteri britannico.
Sebbene la scorsa settimana il ministero degli esteri israeliano avesse detto di voler mantenere un basso profilo sulle parole di Livingstone per non dare al sindaco di Londra “più attenzione di quella che merita”, martedì il ministro Shalom lo ha duramente attaccato nella sua stessa città. “In Israele siamo rimasti scioccati nel sentire le frasi del sindaco di Londra – ha detto Shalom ai giornalisti britannici – e non intendo ripetere qui cosa hanno detto alcuni israeliani sul conto suo e della sua eventuale condizione mentale. Ciò che ha detto il sindaco è inspiegabile. È intollerabile che si faccia una distinzione fra il sangue dei civili israeliani innocenti e quello di altre vittime del terrorismo”.
Shalom ha detto d’aver sollevato la questione nei suoi incontri sia con Straw sia con il primo ministro Tony Blair. L’ufficio di Shalom ha fatto spere che Blair ha espresso “riserve” sulle dichiarazioni di Livingstone.
Straw ha poi definito “un atto coraggioso” il disimpegno israeliano dalla striscia di Gaza, aggiungendo che esso offre un’opportunità “che non va perduta”.
Prima dell’incontro con Straw, il ministro Shalom ha deposto una corona sul luogo dell’attentato di Londra che il 7 luglio è costato la vita all’israeliana Anat Rosenberg.

(Da: Jerusalem Post, 27.07.05)