Ditta israeliana offre gratis sistema dallarme terremoto ai paesi colpiti dallo tsunami

Il sistema utilizza sensori e chip per individuare le prime onde sismiche e distinguerle dalle altre.

image_514Una ditta israeliana ha dichiarato lunedì che intende distribuire gratis nei paesi del sudest asiatico colpiti dal devastante tsunami del 26 dicembre un apparecchio di propria invenzione che potrebbe salvare molte vite in caso di terremoto/maremoto grazie alla sua capacità di fornire un affidabile preavviso con un margine di anticipo sufficiente in parecchi casi per cercare un riparo.
Il sistema, ideato dall’inventore israeliano Meir Gitlis, non è più grande di una scatola di scarpe e utilizza sensori e chip per individuare le prime onde sismiche e distinguerle da quelle non dovute a terremoti. Il sistema è in grado di inviare l’allarme non solo a satelliti governativi, ma anche a cellulari privati, altoparlanti ecc.
“Intendiamo fornire gratis il nostro prodotto ai paesi poveri e a quelli colpiti dal recente disastro in Asia”, ha dichiarato Gitlis.
A differenza dell’oceano Pacifico, l’oceano Indiano non era finora dotato di validi sistemi di monitoraggio e preallarme per terremoti e maremoti. Gitlis ritiene che il suo apparecchio avrebbe contribuito a contenere i danni di uno tsunami che ha impiegato 75 minuti a raggiungere le coste della Thailandia e ancora più tempo per arrivare nello Sri Lamka e in India.

(Da: Ha’aretz, 4.1.05)

Per maggiori dettagli, vedi:
Da Israele, un sistema di pre-allarme terremoti

http://www.israele.net/sections.php?id_article=513&ion_cat=12