Giovane gay palestinese potrà riunirsi al suo partner israeliano

Ha spiegato alle Forze di Difesa israeliane che la sua vita a Jenin è in pericolo

image_2055Un palestinese di 33 anni originario di Jenin (Cisgiordania) è stato recentemente autorizzato dalle Forze di Difesa israeliane a stabilire la propria residenza temporanea in Israele per permettergli di riunirsi al suo partner israeliano, che vive a Tel Aviv. Il permesso è stato emesso dal Coordinatore delle attività governative nei territori, gen. Yosef Mishlav.
Alcuni anni fa il palestinese aveva inoltrato presso il ministero degli interni israeliano una domanda di residenza in Israele che gli avrebbe consentito di vivere con quello che da otto anni è il suo partner, un ingegnere informatico sulla quarantina.
Ma quando ha capito che l’iter della domanda di residenza avrebbe potuto prendere diversi anni, il giovane decise di chiedere aiuto direttamente al rappresentante delle Forze di Difesa israeliane nei territori. Così scrisse una lettera al gen. Mishlav, nella quale sottolineava le continue minacce di morte a cui era esposto da quando la sua famiglia aveva appreso della sua relazione gay con un uomo israeliano. A questo punto, con una decisione senza precedenti, Mishlav decideva di accogliere la richieste e rilasciava al palestinese un permesso temporaneo che dovrà essere rinnovato ogni mese.
“Da cinque anni chiedevamo di poterci riunire – spiega l’israeliano – In particolare, io soffro di una malattia cardiaca e ho bisogno che il mio partner sia accanto a me”.
Il giovane palestinese racconta d’essere stato investigato dai servizi di sicurezza. “Io non ho niente da nascondere – afferma – Tutto ciò che desidero è stare insieme al mio ragazzo”.
L’ufficio di Mishalv sottolinea che “il permesso è stato rilasciato al richiedente in via eccezionale, fino a quando il ministero degli interni non avrà definito la questione.

(Da: YnetNews, 25.03.08)

Nella foto in alto: Un’immagine della parata Gay Pride, giugno 2007, a Tel Aviv

Si veda anche:

Tel Aviv facilità la legalità di coppie omosessuali

http://www.israele.net/sections.php?id_article=1966&ion_cat=

Due film israeliani al festival del cinema gay di Torino

http://www.israele.net/articles.php?id=1174

Film rosa shocking

http://www.israele.net/sections.php?id_article=1962&ion_cat=

Camminando sopra i malanni della società umana

http://www.israele.net/sections.php?id_article=467&ion_cat=