Hamas: Niente Shoà nelle scuole dell’Unrwa

Per gli islamisti di Gaza, insegnare la storia dell’Olocausto «è un crimine contro i palestinesi».

image_3570Hamas ha ribadito, mercoledì scorso, la sua ferma opposizione all’insegnamento della storia della Shoà nelle scuole gestite dall’Unrwa (l’agenzia Onu per i profughi palestinesi) nella striscia di Gaza. Il “dipartimento affari dei profughi” di Hamas ha dichiarato che insegnare la storia della Shoà è “un crimine contro la questione dei profughi e mira a cancellare il loro diritto al ritorno”.
La dichiarazione di Hamas è stata diffusa in risposta a notizie non confermate, riportate da diversi mass-media arabi, secondo cui l’Unrwa starebbe progettando di reintrodurre l’insegnamento della storia della Shoà nel programma di studi delle sue scuole.
Anche gli insegnanti dell’Unrwa in Giordania la scorsa settimana si sono proclamati risolutamente contrari ad insegnare la Shoà nelle rispettive scuole.
Nel suo comunicato, Hamas esorta l’Unrwa a bloccare “l’approvazione di piani subdoli, nel contesto dei servizi che essa garantisce ai profughi palestinesi”. Gli allievi delle scuole dell’Unrwa, dichiara Hamas, non hanno alcun bisogno di materiali informativi sulla Shoà. “Piuttosto hanno bisogno che sia loro re-insegnata la storia e la geografia della Palestina come materia fondamentale: gli allievi devono poter apprendere i massacri compiuti dal nemico sionista contro i palestinesi sin dalla Nakba” (“catastrofe”, la parola con cui i palestinesi indicano la nascita dello Stato di Israele).
Hamas fa appello a tutte le forze politiche, alla società civile e agli insegnanti dell’Unrwa nella striscia di Gaza affinché “si oppongano a questi subdoli piani, e li rifiutino”.

(Da: Jerusalem Post, 17.10.2012)

Nella foto in alto: Lezione di Corano in una scuola Unrwa

DALL’ARCHIVIO DI WWW.ISRAELE.NET:

07/10/2012 – La fondatrice del movimento “Free Gaza” (Gaza libera), Greta Berlin, ha postato su Twitter l’affermazione: “I sionisti gestivano i campi di concentramento e contribuirono all’assassinio di milioni di ebrei”, insieme a un link a un video in cui il noto cospirazionista Eustace Mullins sostiene che la parola “nazista” nascerebbe dall’unione di “nazional-socialista” e “zionist” (inglese per sionista) e che “Hitler era alleato dei sionisti, il suo scopo era costringere gli ebrei non sionisti ad accettare il sionismo e a questo servivano i campi di concentramento”. Greta Berlin ha successivamente cercato di “giustificarsi” dicendo che intendeva pubblicare queste frasi sulla sua pagina privata di Facebook e non sull’account Twitter dell’organizzazione “Free Gaza”. Di recente dei post su Free Gaza Twitter, oltre a dare del “genocida” a Israele, avevano difeso il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad dall’accusa di antisemitismo.

Si veda anche:

Insegnamento della storia della Shoà: no dei palestinesi. Hamas e Olp respingono senza mezzi termini un’iniziativa delle scuole gestite dall’Onu

http://www.israele.net/articolo,3093.htm

Quel contributo arabo alla Shoà. Un considerevole numero di ebrei non furono salvati a causa della posizione assunta dagli arabi

http://www.israele.net/articolo,2797.htm

“I sionisti dietro a ogni complotto, la Shoà una loro menzogna”. Giornata di Qods: un’altra tappa nell’allucinato mondo della propaganda antisemita iraniana

http://www.israele.net/articolo,2611.htm

Testi e vignette per negare la Shoà. Recensita con entusiasmo in Iran l’ennesima pubblicazione antisemita

http://www.israele.net/articolo,2299.htm

Tv di Hamas: “Gli ebrei hanno pianificato l’Olocausto”. “Per eliminare gli ebrei deboli e farsi passare per perseguitati”

http://www.israele.net/articolo,2095.htm

Shoà: chi la nega e chi la dimentica. Musulmani che la negano, occidentali che la banalizzano, sempre in funzione anti-israeliana

http://www.israele.net/articolo,1185.htm

Il falso “Olocausto palestinese” in mostra a Gaza. Agli studenti palestinesi viene insegnato che Israele “brucia bambini nei forni”

http://www.israele.net/articolo,2058.htm

È tempo di rottamare l’Unrwa. Gonfia il problema dei profughi, dilapida gli aiuti internazionali, impedisce la soluzione a due stati

http://www.israele.net/articolo,3363.htm

Unrwa strumentalizzata per fini politici e terroristici. Lo afferma un ex alto funzionario dell’agenzia Onu per i profughi palestinesi

http://www.israele.net/articolo,2402.htm