Intelligence militare: straordinario il miglioramento di Abu Mazen

Ma si è legato troppo le mani con Hamas, una mossa che potrebbe rivelarsi un boomerang.

Il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) ha impresso “straordinari miglioramenti” al tentativo di porre fine alle violenze rispetto al suo predecessore Yasser Arafat. Lo ha detto martedì il capo dell’intelligence militare israeliana Aharon Ze’evi (Farkash) parlando alla commissione esteri e difesa della Knesset. Ze’evi ha citato ai parlamentari segnali che indicano che Abu […]

Leggi tutto l'articolo ›

Onu: niente più alibi per il terrorismo Hezbollah

La delibera approvata dal Consiglio di Sicurezza toglie lultima parvenza di pretesto ai jihadisti libanesi.

La delibera approvata venerdì scorso dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite secondo cui l’area delle “fattorie Shaba” apparteneva alla Siria (prima della guerra del 1967) e non al Libano toglie completamente l’ultima parvenza di pretesto usata dai jihadisti libanesi di Hezbollah per continuare a organizzare attacchi terroristici contro Israele. Lo affermano importanti fonti della […]

Leggi tutto l'articolo ›

Si discutono misure congiunte sulla sicurezza

In vista dellincontro Sharon-Abu Mazen previsto entro un paio di settimane.

Israele potrebbe scarcerare centinaia di detenuti palestinesi nel quadro di un pacchetto di misure e gesti di buona volontà volti a rafforzare la nuova dirigenza palestinese e incoraggiarla a proseguire negli sforzi per fermare i terroristi. Il primo ministro israeliano Ariel Sharon incontrerà il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) e il primo ministro […]

Leggi tutto l'articolo ›

Sharansky: clima da genocidio nel discorso pubblico palestinese

Una presentazione del Palestinian Media Watch documenta lopera di de-umanizzazione.

Ad una conferenza convocata in coincidenza con le celebrazioni per il 60esimo anniversario della liberazione di Auschwitz, il ministro per la Diaspora Natan Sharansky ha affermato che l’Autorità Palestinese, anche sotto la nuova presidenza di Mahmoud Abbas (Abu Mazen), continua di fatto a “promuovere il genocidio” del popolo ebraico. La presentazione “Uccidi un ebreo e […]

Leggi tutto l'articolo ›

Sullorlo di una tregua

Israeliani e palestinesi devono rapidamente adattarsi alla nuova realtà

Alcuni commenti dalla stampa israeliana

Scrive Ha’aretz: “Coloro che sostenevano una dura politica militare verso i palestinesi devono ora trarre le necessarie conclusioni dagli sforzi di Mahmoud Abbas (Abu Mazen) volti a raggiungere un generale cessate il fuoco con Israele, e devono appoggiare una politica di calma in cambio della calma. Oggi c’è la concreta possibilità di dare vita a […]

Leggi tutto l'articolo ›

Aumentano le aggressioni anti-ebraiche in Europa

Non si può martellare la gente per anni descrivendo gli israeliani come mostri nazisti e pensare che non accada nulla agli ebrei.

Le manifestazioni di odio pregiudiziale anti-ebraico sono aumentate in generale nel 2004 rispetto al 2003, e in particolare sono quasi raddoppiate in Gran Bretagna, paese che ha nettamente superato la Francia nel numero di segnali di antisemitismo (304 contro 277), nonostante conti una minoranza ebraica grande meno della metà di quella francese. La Francia continua […]

Leggi tutto l'articolo ›

Israele è la risposta

Commentando la sessione speciale dell'Onu per il 60esimo della liberazione di Auschwitz.

Da un editoriale di Yediot Aharonot

Commentando la sessione speciale dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite riunita per commemorare il sessantesimo anniversario della liberazione dei campi di sterminio nazisti, l’editoriale di Yediot Aharonot sottolinea l’alto valore “educativo, morale e universale” della cerimonia. “Tuttavia – aggiunge il quotidiano israeliano – per noi, dovunque e in ogni momento, la lezione è chiarissima: soltanto il […]

Leggi tutto l'articolo ›

La carota (e il bastone) di Abu Mazen

Se avete limpressione di un deja vu, non vi si può dare torto.

Se avete l’impressione di un deja vu, non vi si può dare torto. Ma i recenti sforzi del presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) per imporre ai gruppi palestinesi un cessate il fuoco potrebbero sortire risultati diversi dal quelli del precedente esperimento abortito nel 2003. Gruppi affiliati all’Olp, come le Brigate Martiri di Al […]

Leggi tutto l'articolo ›

Poliziotti palestinesi per fermare gli attacchi contro Israele

Pattuglieranno e creeranno posti di blocco nella striscia di Gaza settentrionale.

Più di mille poliziotti dell’Autorità Palestinese hanno iniziato a prendere posizione, venerdì, nelle zone lungo la linea di separazione fra Israele e striscia di Gaza settentrionale con il compito di impedire ulteriori lanci di mortai e missili Qassam palestinesi contro Israele. L’operazione ha ricevuto giovedì l’approvazione del ministro della difesa israeliano Shaul Mofaz. Secondo il […]

Leggi tutto l'articolo ›

Mohammed al-Durra: il mito del martire bambino

Solo dopo 4 anni France 2 ha ammesso che l'unico testimone oculare aveva ritrattato le sue accuse.

Di Stephane Juffa, su Wall Street Journal

Una delle prime cose che si trova quando si lancia su Google il nome Mohammed al-Durra è una poesia scritta dallo sceicco Mohammed degli Emirati Arabi Uniti dedicata “All’anima del martire bambino”. Il che dà un’idea delle proporzioni mitiche che ha assunto in Medio Oriente la vicenda di questo ragazzino. Le immagini del piccolo al-Durra […]

Leggi tutto l'articolo ›