Sulla canna dei fucili

La futura dirigenza palestinese non emergerà dalle urne.

di Shlomo Avineri

La futura dirigenza palestinese non emergerà dalle urne, indipendentemente dal fatto che le elezioni nell’Autorità Palestinese abbiano luogo o meno il 9 gennaio 2005. Poco importa chi vincerà, né se le elezioni si svolgeranno bene o male. Anche questo fa parte del pernicioso retaggio lasciato da Yasser Arafat alla sua gente. Quando venne istituita l’Autorità […]

Leggi tutto l'articolo ›

Rivelazioni: con Oslo Arafat contava di far fuggire gli ebrei

Abdel Bari Atwan, direttore del quotidiano arabo edito a Londra Al-Quds al-Arabi, incontrò Arafat nel 1994.

Un autorevole giornalista palestinese rivela che nel 1994 Yasser Arafat gli aveva spiegato d’aver accettato gli Accordi di Oslo perché contava sul fatto che quegli accordi avrebbero costretto migliaia di ebrei a fuggire da Israele. Abdel Bari Atwan, direttore del quotidiano arabo edito a Londra Al-Quds al-Arabi, racconta che Arafat fece queste affermazioni durante un […]

Leggi tutto l'articolo ›

La voce dei coraggiosi

Sono le voci coraggiose dei palestinesi che lamentano le occasioni perdute, quelle che danno un po' di speranza.

Di Alexander Yakobson

“E’ il benvenuto, se ne sentiva la mancanza. E’ stato un leader coraggioso, che ha spezzato dei tabù sulla strada della riconciliazione”. Queste le parole con cui esponente palestinese Jibril Rajoub in un’intervista a Kol Ha’ir (5.11.04) ha commentato il ritorno alla politica attiva dell’ex primo ministro israeliano Ehud Barak. Si tratta probabilmente del commento […]

Leggi tutto l'articolo ›

Le scuse di Israele per il tragico incidente al confine con lEgitto

Mubarak: L'Egitto capisce che si è trattato di un incidente involontario.

Il ministro della difesa israeliano Shaul Mofaz, giovedì, mentre era in visita a Roma, ha telefonato al suo omologo egiziano Hussein Mantawi per esprimere profondo rincrescimento per l’incidente occorso nella notte al confine fra Egitto e Israele. Mofaz ha garantito che verrà svolta una rapida ed esaustiva inchiesta sulle circostanze dell’accaduto e ha promesso al […]

Leggi tutto l'articolo ›

Sharon: Ritiro coordinabile con una dirigenza palestinese affidabile

In tal caso il piano da unilaterale diventerebbe bilaterale.

Il primo ministro israeliano Ariel Sharon ha parlato martedì dello status del suo piano di disimpegno dalla striscia di Gaza e parte della Cisigiordania settentrionale a seguito della morte di Yasser Arafat e dell’imminente avvio di una nuova dirigenza al vertice dell’Autorità Palestinese. Nonostante le crescenti pressioni esercitate in questi giorni perché, alla luce dei […]

Leggi tutto l'articolo ›

Se subentrano i rivali di Arafat

Nei giorni scorsi si sono uditi commenti insultanti nei confronti di Abu Mazen e Dahlan nelle piazze palestinesi.

Sebbene Mahmoud Abbas (Abu Mazen) e Mohammad Dahlan cerchino di minimizzare l’incidente avvenuto l’altra sera a Gaza smentendo che si sia trattato di un tentativo d’attentato, la teoria che va per la maggiore fra i palestinesi è che si trattasse di un chiaro segno che vasti ambienti in Cisgiordania e Gaza si rifiutano di accettare […]

Leggi tutto l'articolo ›

Il messaggio di Blair e Bush

I due leader hanno suonato lo stesso spartito, sul quale cera scritta una parola: democrazia.

Da un editoriale del Jerusalem Post

Poche ore dopo la sepoltura di Yasser Arafat venerdì scorso a Ramallah, Tony Blair e George W. Bush avevano un incontro alla Casa Bianca e tenevano una conferenza stampa che potrebbero rappresentare uno spartiacque nei mesi e negli anni a venire. Blair è corso alla Casa Bianca subito dopo la rielezione di Bush per promuovere […]

Leggi tutto l'articolo ›

Il nuovo capo di Fatah ripete le ricattatorie minacce di Arafat

Kaddoumi è sempre stato contrario agli accordi di pace con Israele.

“Sono disponibile a negoziati di pace ma sono pronto a ricorrere alla lotta armata se i negoziati vanno male”. Lo ha dichiarato giovedì l’oltranzista Farouk Kaddoumi, l’esponente dell’Olp da sempre ostile al processo di pace con Israele da poco chiamato a sostituire Yasser Arafat a capo di Fatah, la fazione maggioritaria dell’Olp. “Quella della resistenza […]

Leggi tutto l'articolo ›

Se nè andato come è vissuto

La sua morte non produrrà il caos nellAutorità Palestinese, al contrario.

Da editoriali di Yediot Aharonot

Nessuno aveva pensato che Arafat se ne sarebbe andato in questo modo. Nessuno aveva nemmeno preso in considerazione la possibilità che la moglie Suha sarebbe stata quella incaricata di giocare il ruolo del Padreterno in questa saga. Anziché andarsene in cielo in un vortice di fuoco e fiamme, Arafat è rimasto inchiodato a un letto […]

Leggi tutto l'articolo ›

Misure israeliane in vista dei funerali di Arafat

Israele ha deciso di permettere in linea di principio che Arafat venga sepolto a Ramallah.

Il governo israeliano ha deciso mercoledì di permettere in linea di principio che Yasser Arafat venga sepolto a Ramallah. La cerimonia funebre per Arafat potrebbe tenersi giovedì all’aeroporto internazionale del Cairo, dopo di che la salma verrebbe trasportata in volo a Ramallah venerdì, per essere inumata. Israele ha ricevuto la richiesta di permettere la sepoltura […]

Leggi tutto l'articolo ›