Gli obiettivi delloperazione a Rafah

La campagna propagandistica anti-israeliana si è spinta al punto di accusare Israele daver deliberatamente distrutto un piccolo zoo a Rafah.

Lo scopo principale delle operazioni a Rafah era quello di affrontare alle radici le strutture del terrorismo, e in particolare di quel traffico di armi ed esplosivi dall’Egitto a Gaza che alimenta gli incessanti tentativi di realizzare attentati, anche suicidi, contro civili e militari israeliani. Lo ha spiegato domenica il ministro della difesa israeliano Shaul […]

Leggi tutto l'articolo ›

Attribuiti a Israele anche i danni causati dai terroristi

Le Forze di Difesa israeliane non hanno mai avuto intenzione di colpire i civili.

Un colpo sparato mercoledì a scopo deterrente verso una manifestazione che avanzava verso il quartiere Tel el-Sultan nel campo di Rafah (striscia di Gaza meridionale) e che ha disgraziatamente provocato la morte di otto palestinesi, costituiva l’ultima risorsa per impedire agli uomini armati mescolati in mezzo a quella folla di raggiungere la postazione dei soldati, […]

Leggi tutto l'articolo ›

L’autodeterminazione che non c’è

Il discorso politico arabo considera la nazione araba, e solo la nazione araba, come lunico legittimo depositario del diritto di autodeterminazione in Medio Oriente

Da un articolo di Shlomo Avineri, professore di scienze politiche allUniversità di Gerusalemme

Le brutalità recentemente perpetrate nella regione sudanese di Darfur ad opera di milizie arabe, appoggiate dal governo arabo di Khartoum, contro la popolazione nera della zona sono state definite “pulizia etnica” dal segretario generale dell’Onu Kofi Annan. Ed proprio di questo si tratta. Più di un milione di perone sono state espulse dalle loro case, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Israele denuncia la faziosità dellOnu

Il Consiglio di Sicurezza non si è pronunciato quando una madre incinta e le sue quattro bambine sono state assassinate a sangue freddo

Reagendo al voto del Consiglio di Sicurezza dell’Onu – che giovedì ha approvato (con l’astensione degli Stati Uniti) una risoluzione che esprime preoccupazione per la situazione umanitaria a Rafah, condanna l’uccisione di civili e chiede a Israele di cessare la demolizione di case – l’ambasciatore d’Israele all’Onu Dan Gillerman ha dichiarato che degli otto palestinesi […]

Leggi tutto l'articolo ›

Condannato Barghouti

Barghouti era un diretto subordinato del presidente dell'Autorità Palestinese Yasser Arafat.

La corte distrettuale di Tel Aviv ha condannato giovedì il capo di Fatah in Cisgiordania Marwan Barghouti, 44 anni, per la morte di cinque persone, quattro israeliani e un monaco greco. Barghouti è stato condannato per quattro attentati terroristici (tre riusciti e uno tentato) su 37 attentati che era accusato d’aver organizzato. Inoltre è stato […]

Leggi tutto l'articolo ›

Chi è interessato al caos di Rafah

Due mesi fa una folla furiosa aggredì il ministro delledilizia palestinese Abdul Rahman Hamad che era in visita a Rafah.

Due mesi fa una folla furiosa aggredì il ministro dell’edilizia palestinese Abdul Rahman Hamad che era in visita a Rafah alla testa di una commissione dell’Autorità Palestinese incaricata di esaminare i danni causati dalla demolizione di case. Palestinesi armati esplosero colpi in aria non appena videro i membri della delegazione dirigersi verso gli uffici governativi […]

Leggi tutto l'articolo ›

Misure umanitarie accompagnano lazione anti-terrorismo

Le organizzazioni internazioni hanno libero passaggio alle aree controllate dalle forze israeliane nella zona degli scontri.

Le organizzazioni internazioni hanno libero passaggio alle aree controllate dalle Forze di Difesa israeliane nella zona degli scontri a Rafah (striscia di Gaza meridionale). Lo ha affermato martedì la portavoce militare israeliana Ruth Yaron. “L’operazione è rivolta soltanto contro i terroristi e nient’affatto contro i soggetti umanitari – ha aggiunto la portavoce – Prima che […]

Leggi tutto l'articolo ›

Siria e Iran dietro al contrabbando di armi

Le forze israeliane hanno scoperto 8 tunnel nel mese di aprile, 11 dallinizio dellanno e 90 dal settembre 2000.

“A Rafah stiamo conducendo un’operazione volta a migliorare la nostra capacità di combattere contro l’introduzione illegale di armi ed esplosivi. Scopo dell’operazione è scoprire il più alto numero possibile di tunnel usati per contrabbandare armi dall’Egitto”. Lo ha dichiarato martedì il capo di stato maggiore israeliano Moshe Ya’alon. “Questo ingresso di armi – ha spiegato […]

Leggi tutto l'articolo ›

Quando i terroristi trasformano gli edifici in obiettivi militari

Le sofferenze palestinesi sono il risultato diretto del terrorismo palestinese e della necessità dIsraele di proteggere i propri cittadini.

“Non v’è dubbio che la popolazione palestinese patisca a causa del conflitto in corso, ma le sue sofferenze sono il risultato diretto del terrorismo palestinese rivolto contro israeliani innocenti e della necessità d’Israele di agire per proteggere i propri cittadini da odiosi attentati”. E’ quanto afferma il ministero degli esteri israeliano in un comunicato di […]

Leggi tutto l'articolo ›

Almeno otto palestinesi uccisi a Rafah

Secondo i militari, è probabile che colpi d'avvertimento abbiano investito per errore una folla di dimostranti.

Carri israeliani hanno aperto il fuoco mercoledì pomeriggio verso una folla di dimostranti nei pressi del quartiere Tel Sultan di Rafah (striscia di Gaza). Almeno otto le persone uccise (dieci secondo altre fonti), fra le quali due ragazzini. Fonti mediche palestinesi, che inizialmente avevano parlato di più di venti morti per missili sparati da elicotteri, […]

Leggi tutto l'articolo ›