Filo-israeliani ma antisemiti: il dilemma d’Israele di fronte alla nuova destra occidentale

Anche se l'ondata di xenofobia non ha ancora preso di mira gli ebrei, la storia ci insegna che è solo questione di tempo

Di Anshel Pfeffer

Una decina di anni fa il governo israeliano decideva di non avere nulla a che fare con Geert Wilders. Non un annuncio ufficiale, naturalmente, tanto più che all’epoca la cosa non ebbe un effetto molto visibile.

Leggi tutto l'articolo ›

Sulla lista dei ricercati dall’FBI la terrorista dell’attentato alla pizzeria Sbarro di Gerusalemme

Scarcerata da Israele con il ricatto, è diventata una star della “lotta armata” che nelle interviste ripete: “Lo farei di nuovo”

Ahlam Tamimi, la terrorista condannata per aver contribuito a realizzare l’attentato suicida nel ristorante Sbarro di Gerusalemme del 2001, è stata aggiunta alla lista dei terroristi più ricercati dall'FBI.

Leggi tutto l'articolo ›

Una sola cosa è chiara: Trump ha buttato la palla nella metà campo di Abu Mazen

Il presidente Usa ha fatto aspettare quello palestinese e poi l’ha chiamato per dirgli: smettila di correre dagli enti internazionali, vieni a Washington, fai la tua parte che a Netanyahu ci penso io

Di Smadar Perry

Un paio di rapide considerazioni dopo la prima telefonata tra il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen).

Leggi tutto l'articolo ›

Quella proposta di soluzione troppo logica per essere accettata dai palestinesi

Gli arabi d’Israele pare non abbiano nessuna voglia di "liberarsi" dell’inferno israeliano per passare nell’Eden dello stato palestinese, anche se non devono spostarsi di un metro

Di Reuven Berko

Alla 53esima edizione della Conferenza sulla sicurezza tenuta il mese scorso a Monaco di Baviera, il ministro della difesa israeliano Avigdor Lieberman ha ribadito il suo impegno per la soluzione a due stati e ha illustrato di nuovo la sua proposta di soluzione

Leggi tutto l'articolo ›