Più di 300 filmati storici sul sito dell’Archivio Spielberg di film ebraici

Fra gli ultimi ingressi nella cineteca virtuale figurano diversi film molto rari.

image_702Amanti e studiosi del cinema possono ora visionare più di 300 filmati sul sito internet dell’Università di Gerusalemme, che ospita lo Steven Spielberg Jewish Film Archive.
L’archivio è stato aggiornato e ampliato nel quadro di un progetto di digitalizzazione in cinque anni, avviato nel 2002, che punta a garantire al pubblico generale la possibilità di accedere alle vaste collezioni raccolte nell’archivio. Il progetto è finanziato dall’Associazione Americana Amici dell’Università di Gerusalemme, a Los Angeles, in onore del presidente della Motion Picture Association of America, Jack Valenti.
Fra gli ultimi ingressi nella “cineteca virtuale” figurano diversi film storici molto rari, fra cui il film “Work and Ceremony in Palestine” (del 1926), donato all’archivio da Gerard Yuness, il cui padre aveva tenuto nascosta la pellicola nel cortile di casa, in Tunisia, prima di fuggire verso la Francia negli anni della seconda guerra mondiale.
Il film “Flight to Freedom” (del 1949) è uno straordinario documentario sull’immigrazione in Israele degli ebrei yemeniti, che comprende fra l’altro scene della vita della comunità nello Yemen e immagini del viaggio attraverso il deserto alla volta di Israele.
In tutto, l’Archivio Spielberg di film ebraici conserva più di 10.000 titoli.

Il sito è accessibile al seguente link:

http://www.spielbergfilmarchive.org.il/kv/index.html

(Da: Jerusalem Post, 15.05.05)

Nella foto in alto: il poster del film La Terra Promessa (1935)