Pubblicato il preconfezionato Rapporto Goldstone

Israele mette on-line le informazioni trascurate dalla commissione Onu

image_2607Pubblicato il rapporto della missione Onu guidata da Richard Goldstone (incaricata, con un mandato che è sembrato una sentenza preconfezionata, di indagare “le violazioni del diritto internazionale e umanitario da parte di Israele contro il popolo palestinese”): come previsto, Israele viene accusato di violazione del diritto internazionale e crimini di guerra. Ma vi sono accuse anche ai palestinesi, per i lanci di razzi contro civili. La cattività di Gilad Shalit viene definita contraria alle convenzioni internazionali sui prigionieri di guerra.
Il presidente della Knesset, Reuven Rivlin, ha respinto martedì le conclusioni del rapporto Goldstone evidenziandone l’ipocrisia: “Nessuna nazione al mondo permetterebbe bombardamenti quotidiani sulle proprie città”, ha sottolineato.
Il ministero degli esteri israeliano ha varato un sito web che fornisce informazioni e dati sul contesto politico e giuridico della controffensiva anti-Hamas lanciata lo scorso dicembre dopo che per 8 anni dalla striscia di Gaza erano stati lanciati 12.000 ordigni sui civili israeliani. Il sito, in inglese, comprende anche filmati, informazioni relative alle indagini israeliane sulla condotta delle proprie forze armate, e commenti sul rapporto Goldstone. L’indirizzo del sito è: http://www.mfa.gov.il/GazaFacts

(Da: israele.net, 15.09.09)

Nella foto in alto: Bambini di Sderot sotto i lanci di Qassam da Gaza nel febbraio 2008. Per l’articolo relativo a questa foto:

http://www.israele.net/articolo,2016.htm

Si veda anche: