Quanto e cosa si pubblica in Israele

In occasione della Settimana del Libro Ebraico, la Biblioteca Nazionale di Gerusalemme diffonde dati aggiornati sullattività editoriale in Israele.

image_1264La Hebrew Book Week (Settimana del Libro Ebraico) edizione 2006 si è svolta in Israele dal 7 al 17 giugno.
Nell’occasione, la Biblioteca Nazionale e Universitaria di Gerusalemme riporta i dati annuali sui libri pubblicati in Israele durante l’anno 2005.
La Biblioteca Nazionale e Universitaria di Gerusalemme è il deposito legale librario di Israele e riceve, in conformità alla legge relativa, due copie di ogni libro, rivista, cassetta o disco pubblicati in Israele. Le pubblicazioni vengono registrate nel Catalogo della Biblioteca Nazionale e Universitaria di Gerusalemme e nella Bibliografia Nazionale d’Israele.

Nuovi titoli e periodici attuali
Nell’anno 2005 sono stati registrati dal Legal Deposit Department della Biblioteca Nazionale 8.405 nuovi titoli israeliani: 6.840 libri, 915 nuovi periodici e 650 titoli non a stampa come CD e cassette. Inoltre, la Biblioteca Nazionale ha ricevuto 12.874 numeri di periodici attuali.

Ebraico ed altre lingue
La maggior parte dei libri registrati è pubblicata in ebraico: 5.788 titoli. Dopo l’ebraico, la lingua più comune è l’inglese, con 567 titoli, seguito dal russo con 183 titoli. Nel 2005 sono stati registrati 92 nuovi titoli in arabo. L’aumento del numero di libri in arabo è dovuto al rafforzamento dei legami tra la Biblioteca Nazionale e gli editori che pubblicano in arabo. La Biblioteca Nazionale suppone che il numero di titoli in arabo pubblicati in Israele sia maggiore di quanto registrato, e continuerà ad adoperarsi in futuro per localizzarli e registrarli.
L’anno scorso sono stati registrati 39 titoli in francese, 21 in tedesco, 18 in spagnolo, 11 in yiddish, 5 in ladino e 2 in georgiano. E’ stato pubblicato anche qualche libro in altre lingue, come polacco, ceco, italiano e cinese.
La maggior parte dei libri in ebraico, circa l’88%, sono testi scritti originariamente in ebraico; circa il 12% sono testi tradotti in ebraico da altra lingua.

I 6.840 libri registrati nel 2005 possono essere così suddivisi.

Circa il 7% del totale dei libri ricevuti (460 titoli) sono per bambini e per giovani. Inoltre, sono stati depositati 225 libri di testo, pari a circa il 3% del totale.
Il 53% dei libri sono stati pubblicati da case editrici commerciali. Il 10% dal governo e da enti governativi. Il 6% da istituzioni per l’istruzione: università, college e scuole. Il 15% da associazioni, fondazioni, musei, centri comunitari ed altre organizzazioni. Il 16% sono stati pubblicati dagli autori stessi.

Il settore ortodosso e ultra-ortodosso è responsabile del 22% di tutti i titoli pubblicati in Israele nel 2005.

La Biblioteca Nazionale conserva un’ampia lista di editori israeliani, tra cui editori minori che pubblicano solo pochi libri l’anno. Le informazioni registrate contengono indirizzo, telefono e fax di ogni editore. Il database comprende 1.448 editori attivi ed organizzazioni impegnate nell’editoria.
930 sono case editrici commerciali e 518 sono non-commerciali. 489 editori hanno pubblicato per il settore ortodosso e 5 per comunità religiose non-ebraiche.

(Da: JNUL, 16..6.06)

Vedi anche:
Tutta la letteratura ebraica contemporanea pubblicata in italiano

http://www.israele.net/sections.php?id_article=1019&ion_cat=10001