1 gennaio 2021

La Forza di sicurezza interna di Hamas ha arrestato giovedì Majdi al-Mughrabi, un jihadista salafita musulmano estremista accusato d’aver strappato un poster raffigurante Qassem Soleimani, il comandante della Forza Quds iraniana ucciso da droni Usa in Iraq lo scorso 3 gennaio. Clicca qui per il video su Twitter. Il fratello, Musa al-Mughrabi, ha confermato l’arresto con un post su Facebook in cui ha scritto: “È stato arrestato per aver tirato giù l’immagine di un assassino. Perché?”. All’inizio di questa settimana è apparso nella striscia di Gaza un grande poster di Soleimani, mentre Hamas e diversi gruppi terroristi palestinesi eseguivano un’esercitazione militare congiunta voluta dall’Iran. Hamas è stata criticata da molti arabi e palestinesi per aver appeso il poster di Soleimani, ritenuto responsabile della morte di molti palestinesi sunniti durante la guerra civile in Siria. Sia il capo di Hamas, Ismail Haniyeh, che i capi della Jihad Islamica palestinese avevano presenziato, a suo tempo, ai funerali di Soleimani in Iran.