10 settembre 2021

Dopo l’Italia, anche Cipro e Nuova Zelanda hanno annunciato che non prenderanno parte alla Conferenza Onu detta “Durban IV”, contrassegnata da antisemitismo e faziosità anti-israeliana. “Prendiamo atto con favore – hanno dichiarano i membri del Gruppo di Collaborazione parlamentare Italia-Israele, in una nota diffusa mercoledì dall’Ansa – che l’Italia, con altre democrazie occidentali tra le quali Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Germania, non parteciperà alla Conferenza Mondiale contro il Razzismo (nota come Conferenza di Durban), prevista il 22 settembre a New York. Ormai, tale appuntamento è diventato una vetrina per rigurgiti antisemiti e anti-sionisti”. Nella nota, il Gruppo di collaborazione parlamentare Italia-Israele, presieduto dal deputato Paolo Formentini (Lega) e composto dai deputati Emilio Carelli (Coraggio Italia), Emanuele Fiano (PD), Paolo Lattanzio (PD) e Andrea Orsini (FI), “ribadisce il massimo sostegno ad Israele e al suo diritto di esistere”.