12 febbraio 2020

Hamas avrebbe deciso di sospendere i lanci di aerostati esplosivi e incendiari verso il territorio israeliano, secondo quanto riferito dal quotidiano Al-Quds, affiliato al movimento Fatah. Secondo il sito di news Walla, anche la Jihad Islamica palestinese avrebbe accettato la sospensione. Stando a quanto riferito, la decisione sarebbe stata presa lunedì sera dopo un incontro fra alcuni capi di Hamas (assente l’uomo forte Yahya Sinwar che temeva per la propria sicurezza) e una delegazione dell’intelligence egiziana giunta a Gaza lunedì mattina. La decisione sarebbe stata diramata martedì mattina a tutte le unità di lancio. La delegazione egiziana avrebbe fatto sapere a Hamas che, senza il ristabilimento della calma, Israele era pronto a sferrare un duro colpo all’organizzazione. Gli egiziani avrebbero anche espresso riserve sui rapporti tra Hamas, Iran e il gruppo terroristico libanese Hezbollah.