13 maggio 2019

La parlamentare del Likud Michal Shir ha attaccato, domenica, la deputata Usa Rashida Tlaib per aver detto d’essere felice che i suoi progenitori palestinesi hanno garantito un “rifugio sicuro agli ebrei dopo la Shoà”. “Gli arabi non hanno dato nulla agli ebrei del dopo-Shoà se non guerre e morte”, ha affermato Michal Shir. L’intervista alla parlamentare americana d’origine arabo-palestinese Rashida Tlaib era comparsa su un podcast di Skullduggery che ora appare “non trovabile o non disponibile”. Suggerendo alla parlamentare americana di “aprire un libro di storia una volta ogni tanto”, Michal Shir ha ricordato che – come è ampiamente risaputo – gli ebrei giunti in Terra d’Israele dovettero affrontare “continui rifiuti e terrorismo da parte degli arabi” (che erano stati fedeli alleati della Germania nazista)  e “non ebbero altra scelta che difendersi”. Shir ha anche suggerito che Tlaib dovrebbe piuttosto “ringraziare le Forze di Difesa israeliane” che proteggono i cittadini israeliani musulmani da Hamas, ISIS e Jihad Islamica “che non aspettano altro che la possibilità di mettere le mani su di loro”.