13 settembre 2021

Eitan Biran, il bambino israeliano unico sopravvissuto al disastro della funivia del Mottarone del 23 maggio scorso, è stato portato sabato dal nonno materno Shmuel Peleg in Israele, dove vive una parte della sua famiglia. A denunciare quello che ha definito un “rapimento internazionale”, la zia paterna del piccolo, Aya Biran, che vive a Pavia. Aperta un’indagine per sequestro di persona da parte della procura di Pavia. Il bimbo di 6 anni, che nell’incidente ha perso entrambi i genitori, il fratellino e i bisnonni  venuti a trovarlo in Italia, è da mesi al centro di una dolorosa battaglia per la custodia legale. La famiglia di Tal, la mamma di Eitan, chiede che il bambino viva in Israele, mentre attualmente è stato affidato dal Tribunale di Torino alla zia paterna, che da anni è residente a Pavia.