15 maggio 2020

Shadi Ibrahim, soldato israeliano di 21 anni originario del villaggio arabo-druso di Sajur (in Galilea), è stato ferito giovedì da un palestinese 19enne che si è scagliato con l’auto contro un gruppo di militari presso un posto di controllo a Negohot, nella zona di Har Hevron, in Cisgiordania. Un altro soldato presente alla scena ha reagito sparando sull’aggressore, che è rimasto mortalmente ferito. Secondo quanto riferito, il palestinese aveva lasciato una nota da attentatore suicida. A seguito dell’attentato, il soldato israeliano ha dovuto subire l’amputazione di una gamba.