4 dicembre 2020

La Marina militare israeliana ha ricevuto mercoledì la prima di quattro navi di fabbricazione tedesca che costituiranno la punta di lancia delle Forze di Difesa del paese per proteggere le coste e la crescente industria di estrazione di gas naturale. La Magen (“Scudo”) ha attraccato al porto di Haifa, mentre le altre tre corvette dovrebbero arrivare nei prossimi due anni. A un decennio dai primi importanti ritrovamenti offshore, Israele oggi produce con il gas naturale circa il 60% della propria elettricità. Inoltre ha iniziato a esportare gas verso Giordania ed Egitto e sta portando avanti un progetto con Grecia e Cipro per la creazione di un gasdotto del Mediterraneo orientale verso l’Europa. Dal canto suo, il gruppo terroristico libanese Hezbollah, sostenuto dall’Iran, ha più volte minacciato di colpire gli impianti di gas israeliani.

A sinistra: la corvetta classe Sa’ar-6 Magen nel porto di Haifa (clicca per ingrandire)