4 febbraio 2020

In visita lunedì in Uganda, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha deposto una corona al terminal dell’aeroporto di Entebbe dove suo fratello Yoni rimase ucciso, 43 anni fa, mentre era alla guida della celeberrima operazione antiterrorismo che portò alla liberazione di ostaggi ebrei e israeliani sequestrati da terroristi palestinesi e tedeschi. L’ufficio del primo ministro ha poi confermato che Netanyahu ha incontrato il leader del Sudan Abdel Fattah al-Burhan, anch’egli in visita in Uganda. I due hanno concordato di avviare un processo per normalizzare i rapporti tra i loro paesi che attualmente non hanno relazioni ufficiali.