5 marzo 2019

Su iniziativa del presidente esecutivo Isaac Herzog, l’Agenzia Ebraica per Israele sarà il primo ente statale a garantire assistenza finanziaria con prestiti agevolati ai dipendenti gay alla ricerca di servizi di maternità surrogata all’estero. L’anno scorso, con una controversa decisione, il governo israeliano ha esteso l’assistenza finanziaria per servizi di maternità surrogata alle donne single ma non a uomini e coppie omosessuali. La decisione dell’Agenzia Ebraica si applica in modo eguale ai suoi 1.250 dipendenti, inclusi circa 450 emissari all’estero, sia che il dipendente sia uomo o donna o parte di una coppia gay o eterosessuale.