7 maggio 2021

E’ deceduto mercoledì sera, al Rabin Medical Center di Petah Tikva, il 19enne Yehuda Guetta, rimasto gravemente ferito nell’attentato con armi da fuoco di domenica a Tapuach, nel nord della Cisgiordania. Poche ore dopo la sua morte, le Forze di Difesa israeliane hanno annunciato d’aver arrestato il palestinese accusato d’essere l’autore dell’attacco terroristico. Geutta, residente a Gerusalemme, era in attesa alla fermata dell’autobus quando l’aggressore ha aperto il fuoco, colpendo lui e due suoi amici della stessa età. Il terrorista è stato identificato in un palestinese 44enne di Turmus Aya (Cisgiordania), un uomo d’affari più che benestante non affiliato ad alcun gruppo benché notoriamente simpatizzante di Hamas: un profilo considerato atipico per un terrorista. Al termine di tre giorni di ricerche, le forze israeliane lo hanno localizzato nascosto in un edificio nella località palestinese di Silwad, a nord-est di Ramallah. Al momento dell’arresto presentava lievi ferite alla gamba dovute al fuoco di risposta di alcuni militari durante l’attentato.

Yehuda Guetta, lo studente 19enne ucciso nell’attentato (clicca per ingrandire)