8 marzo 2021

Rinviato di un giorno, “per motivi amministrativi”, il programma di vaccinazione dei circa 120.000 pendolari palestinesi legalmente impiegati in Israele e nelle comunità israeliane indi Cisgiordania, che avrebbe dovuto iniziare domenica. Il programma prevede che squadre mediche israeliane somministrino il vaccino al valico di Sha’ar Efraim e in altri sette punti di controllo, nonché in quattro zone industriali all’interno della Cisgiordania. Durante una prima fase-pilota del programma, circa 700 palestinesi hanno ricevuto la prima dose di vaccino.

Un lavoratore pendolare palestinese viene vaccinato da una paramedica arabo-israeliana del Magen David Adom (Stella Rossa di David) al posto di controllo di Sha’ar Efraim (clicca per ingrandire)