9 marzo 2018

La Corte Suprema d’Israele ha emesso giovedì un ordine provvisorio che ingiunge allo Stato di non restituire, fino a nuova udienza, il corpo del palestinese di Gaza ucciso la scorsa settimana mentre su una barca violava le acque israeliane senza fermarsi all’alt dei guardacoste. Il ricorso è stato avanzato dai famigliari di Hadar Goldin, il soldato israeliano caduto combattendo contro i terroristi nel 2014 e la cui salma è da allora trattenuta in ostaggio da Hamas a Gaza.