Concorso per studenti italiani, con viaggio-premio in Israele

Viaggio-premio di una settimana per i migliori elaborati su: "Israele. Storia, tradizione, sostenibilità e innovazione tecnologica"

E’ disponibile il Bando del Concorso Nazionale “Israele. Storia, tradizione, sostenibilità e innovazione tecnologica” rivolto agli studenti del triennio di tutte le scuole superiori italiane. Ai migliori elaborati, viaggio-premio di una settimana in Israele.

Il Bando, che è rivolto agli studenti di tutte le regioni italiane, è stato pubblicato anche sul sito del Ministero dell’Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia. “L’iniziativa – spiega il Direttore generale dell’Ufficio scolastico lombardo, Augusta Celada, in una lettera a dirigenti scolastici, coordinatori didattici e docenti – ha lo scopo di promuovere informazioni ed approfondimenti sulla realtà storica e attuale di Israele, nonché scambi culturali e opportunità di stage all’estero per gli studenti”.

 

Premessa

La realtà storica, culturale e scientifica in Italia e nel mondo è parte integrante e sostanziale dei programmi di studio e del percorso formativo delle scuole secondarie di secondo grado.

In questo contesto, particolare attenzione ha la complessa vicenda storica del secolo scorso che ha conosciuto drammatici eventi di rifiuto e di intolleranza, connotati da violenze senza precedenti, seguiti però anche da tentativi ed esperienze di rinascita e di dialogo fra popoli e culture tali da ispirare nuova speranza per le generazioni future.

Non a caso deliberazioni, come la Giornata della Memoria voluta all’unanimità dal Parlamento Italiano, allineano il nostro Paese alla più ampia comunità internazionale nel promuovere e sostenere l’impegno di quanti intendono non spegnere mai la luce della conoscenza sugli orrori della Shoà e sugli stereotipi e pregiudizi che hanno contribuito a renderla possibile.

 Il presente Bando condivide ed assume le priorità previste nel processo di pianificazione strategica del Ministero dell’Istruzione e bene esplicitate nell’ Atto di indirizzo politico istituzionale per l’anno 2022.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Italiana Amici dell’Università di Gerusalemme, in collaborazione con il sito israele.net e l’Associazione Camis De Fonseca. Hanno manifestato interesse a sostenere l’iniziativa l’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo (Ministero del Turismo d’Israele) e la FTO (Federazione del Turismo Organizzato).

Obiettivi 

– promuovere un’informazione e un approfondimento culturale corretti e completi;

– potenziare le competenze digitali nell’ambito delle discipline Stem;

– educare alla sostenibilità e alla tutela dell’ambiente attraverso la cooperazione con diverse realtà ed esperienze tecnologiche per la promozione delle energie sostenibili;

– favorire il raccordo tra istituzioni scolastiche, territorio e mondo del lavoro e della ricerca, promuovendo anche periodi di stage negli ambiti di interesse, ad esempio nella ricerca tecnologica;

– agevolare le relazioni finalizzate all’acquisizione di competenze trasversali, in un contesto di rapporti internazionali;

– coinvolgere gli studenti in percorsi maturati anche all’interno di aziende/start up come nella cosiddetta Silicon Wadi in Israele;

– inserire gli studenti degli istituti superiori in percorsi di formazione da condividere con coetanei di realtà diverse;

– accrescere la conoscenza di settori di punta della Ricerca & Sviluppo in ambiti come l’agricoltura tecnologizzata e sostenibile, il risparmio e riciclo dell’acqua e dei rifiuti ecc.

Bando

1. L’Associazione Italiana Amici dell’Università di Gerusalemme, in collaborazione con il sito www.israele.net e l’Associazione Camis De Fonseca, bandisce un Concorso per l’anno scolastico 2022/2023, rivolto a studenti del triennio o del secondo biennio della scuola secondaria di secondo grado.

2. I candidati dovranno inoltrare alla Segreteria del Concorso (aiaug.it@gmail.com) entro e non oltre il 30 dicembre 2022 un elaborato originale sviluppato espressamente per il bando in oggetto su un argomento liberamente scelto afferente al titolo e agli obiettivi del Concorso. Per la scadenza farà testo la data dell’invio telematico dell’elaborato. Video, audio e foto dovranno essere inviati a mezzo Wetransfer (www.wetransfer.com).

3. Insieme all’elaborato, il candidato dovrà inviare un certificato che attesti l’iscrizione all’istituto scolastico di appartenenza.

4. Gli elaborati dovranno essere frutto del lavoro o di un singolo o di un gruppo di 3 studenti al massimo.

5. Gli elaborati potranno assumere una delle seguenti forme:

– saggio breve, articolo di giornale, racconto, dialogo, monologo, lettera, pagina di diario, testo poetico (tipo Word)
– padlet o presentazione tipo PowerPoint
– disegno o graphic novel
– videoclip/cortometraggio
– fotografia/e (con didascalia)

6. La Commissione Giudicatrice potrà invitare gli autori dei lavori migliori ad illustrare il proprio elaborato mediante un colloquio diretto (di persona, per telefono o via computer).

7. La Commissione Giudicatrice, il cui giudizio è insindacabile, è composta da professori e presidi di scuola superiore, specialisti della materia e rappresentanti degli enti organizzatori, e comunicherà i risultati entro il mese di febbraio 2023.

8. Il migliore elaborato sarà premiato con un viaggio culturale in Israele (volo + soggiorno di una settimana), appositamente organizzato, che si effettuerà possibilmente entro questo anno scolastico. La Commissione Giudicatrice si riserva la possibilità di assegnare eventuali ulteriori premi ad elaborati particolarmente significativi.

9. Gli organizzatori acquisiscono la proprietà degli elaborati presentati in sede di concorso e si riservano i diritti di riproduzione.

(israele.net, 8.9.22)