Hamas agli ebrei d’Israele: “Il giorno del vostro massacro è vicino”

“Andatevene in Europa, all’inferno o nell’oceano” ha declamato Fathi Hammad, annunciando l’imminente annientamento di Israele

Parlando a una manifestazione il 15 maggio, nella striscia di Gaza, in occasione della “Giornata della Nakba”, il membro dell’ufficio politico di Hamas Fathi Hammad ha proclamato che è ormai vicino il giorno del “massacro, sterminio e annientamento” degli ebrei d’Israele, e li ha esortati a cercarsi un posto altrove, “in Europa, all’inferno o nell’oceano”, giacché non c’è posto per loro in qualunque parte della Palestina (Israele compreso).

Il discorso di Hammad è stato trasmesso dalla tv Al-Aqsa di Hamas lo scorso 15 maggio (e diffuso con sottotitoli in inglese dal Middle East Media Research Institute).

Traduzione. Fathi Hammad: “Siamo venuti qui oggi per far sapere al mondo intero che siamo molto vicini alla liberazione della nostra terra. Noi qui oggi proclamiamo: queste sono le ultime ore, gli ultimi mesi, gli ultimi anni. Non più di pochi anni. Siamo venuti a dire al nemico sionista, ai suoi uomini, al suo esercito, al suo governo, alla Knesset: andatevene. Il giorno del vostro massacro, dello sterminio e dell’annientamento si avvicina. Ciascuno di voi si cerchi un posto in Europa, o all’inferno, o nell’oceano, o nel Triangolo delle Bermude. Non c’è posto per voi in Palestina. Non c’è posto per voi a Gerusalemme, nei cortili di Al-Aqsa, a Giaffa, a Haifa, ad Acco, ovunque”.

(Da: memri.org, 15.5.19)