Perché io, israeliana di sinistra, accetto il piano Trump

Solo nella fantasia degli occidentali esiste un piano che sia accettabile per i palestinesi e che non comporti la fine del sionismo, cioè dell’autodeterminazione del popolo ebraico

Di Einat Wilf

Gran parte delle critiche sincere al piano di Donald Trump "Pace verso la prosperità" per il Medio Oriente nascono dal presupposto che si sarebbe potuto trovare un altro piano migliore, più giusto e più equo

Leggi tutto l'articolo ›

Il Fatah di Abu Mazen rifiuta il piano Trump perché rifiuta qualunque spartizione. E lo dice chiaro

Continua martellante la propaganda per la cancellazione di Israele dalla carta geografica

Fatah, il movimento che fa capo al presidente dell'Autorità Palestinese Abu Mazen, non si limita a dichiarare che il piano di pace proposto dall’amministrazione Trump "non passerà" e che i palestinesi "difenderanno la Palestina con il sangue e l’anima".

Leggi tutto l'articolo ›

Piano Trump: i palestinesi lo rifiuteranno e non è una novità

La parte araba ha rifiutato tutte le proposte di spartizione, dagli anni ’20 a oggi. È ora che se ne assuma le conseguenze. Promettere sempre di più non serve, e Israele deve saper cogliere quest’occasione

Di Ben-Dror Yemini|

Non è necessario approfondire i dettagli dell'annunciata proposta del presidente degli Stati Uniti Donald Trump per sapere che non porterà a un accordo di pace.

Leggi tutto l'articolo ›

Lotta all’antisemitismo: il ruolo di Israele e della comunità mondiale

Quando il più rozzo antisemitismo è tornato a crescere e si è mescolato all’antisionismo viscerale, rendendo i due fenomeni quasi indistinguibili, lo stato d’Israele è dovuto passare dall'indifferenza al coinvolgimento attivo

Di David M. Weinberg

Non sempre lo stato d’Israele ha considerato la lotta contro l'antisemitismo nel resto del mondo come una sua battaglia.

Leggi tutto l'articolo ›