La questione “o Bibi o Tibi” riguarda il sionismo, non il razzismo

I cittadini non ebrei d’Israele meritano ogni rispetto e tutti i diritti individuali, ma la polemica sorta tra il primo ministro e una presentatrice tv non concerne la tolleranza, concerne la tutela dello stato nazionale ebraico

Di Jonathan S. Tobin

E’ successo di nuovo. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu viene nuovamente attaccato per aver detto cose che feriscono i sentimenti dei cittadini israeliani non ebrei e offendono la sensibilità di diversi ebrei.

Leggi tutto l'articolo ›

Israele di fronte all’eterno dilemma della democrazia: mettere al bando gli anti-democratici?

L’analisi di un opinionista di rigorosa ispirazione liberale

Di Jonathan S. Tobin

Promuovendo l’accordo fra il partito HaBayit HaYehudi (La casa ebraica) e il partito Otzma Yehudit (Forza ebraica), guidato dai seguaci del rabbino estremista Meir Kahane, Benjamin Netanyahu può darsi che abbia aumentato le sue chance di vincere le prossime elezioni per la Knesset del 9 aprile. Ma ha anche reso probabile che entri alla Knesset un esponete kahanista

Leggi tutto l'articolo ›