Altro che fake news: la bolla di menzogne alimentata della propaganda dell’Autorità Palestinese

Se gli ebrei sono in Terra d’Israele è solo perché gli europei non ne potevano più delle loro trame e se ne vollero sbarazzare. Nove anni di guerra civile nel mondo arabo sono "naturalmente" il frutto di un complotto israelo-americano

Secondo il revisionismo storico propagandato dall'Autorità Palestinese, gli ebrei non hanno alcun collegamento con la Terra d’Israele (Palestina). L’unica ragione per cui vi sono degli ebrei in Palestina è un complotto ordito dagli europei per sbarazzarsi degli indesiderati ebrei.

Leggi tutto l'articolo ›

Quando la violazione dei diritti umani è un danno collaterale accettabile nella sacra lotta contro Israele

I diritti degli ebrei non sono importanti quando sono violati dagli anti-sionisti. Quelli dei palestinesi non sono importanti quando sono violati dall’Autorità Palestinese. E i diritti degli israeliani non contano mai, a meno che non siano violati da Israele

Di Evelyn Gordon

La scorsa settimana si sono verificati tre episodi apparentemente non collegati fra loro e che invece condividono un denominatore comune: esemplificano il modo in cui la politica anti-israeliana ha corrotto il concetto di diritti umani.

Leggi tutto l'articolo ›

50 miliardi di motivi per cui i capi palestinesi respingono il piano economico “pace per la prosperità”

Come potrebbero Olp e Autorità Palestinese accettare un piano che mette in evidenza i loro 25 anni di rovinosa leadership?

Di Maurice Hirsch

Quando si legge il testo Peace to Prosperity, il piano economico americano per promuovere la pace tra Israele e palestinesi, la prima domanda che viene in mente è: perché mai Abu Mazen e le sue Autorità Palestinese e Organizzazione per la Liberazione della Palestina lo respingono?

Leggi tutto l'articolo ›

La guerra dell’Iran a Israele per interposti terroristi palestinesi

Un analista di Hamas espone in dettaglio il sostegno garantito da Teheran ai jihadisti di Gaza ad ogni livello: politico, militare, finanziario

In un articolo pubblicato lunedì scorso sul quotidiano di Hamas Al-Resalah, l’analista politico Hamza Abu Shanab ha esposto in dettaglio la lunga storia del sostegno garantito dall’Iran all'organizzazione jihadista palestinese che controlla la striscia di Gaza.

Leggi tutto l'articolo ›

Nel cuore di Gerusalemme

Una straordinaria scalinata, su cui quasi certamente camminò anche Gesù, conferma – a dispetto di ogni campagna di menzogne – la realtà storica che lega Gerusalemme all’ebraismo (e al cristianesimo)

Editoriale del Jerusalem Post

Antico e nuovo sono inestricabilmente intrecciati, a Gerusalemme, un fatto che è apparso più evidente che mai durante l'emozionante inaugurazione, domenica, del sito archeologico “la Via del Pellegrinaggio”

Leggi tutto l'articolo ›

L’Autorità Palestinese scatena i suoi servizi segreti contro gli imprenditori che hanno partecipato alla conferenza economia in Bahrain

Ashraf Jabari, uomo d’affari palestinese: “Chiunque persegua la via della pace con gli israeliani sarà angariato, ma alla fine è quello il percorso che avrà successo”

Solo dopo forti pressioni americane, l’Autorità Palestinese ha rilasciato sabato notte l'uomo d'affari di Hebron Saleh Abu Mayala, che era stato arrestato al suo ritorno dalla conferenza economica in Bahrain della scorsa settimana.

Leggi tutto l'articolo ›

Come sarebbe, in pratica, uno stato palestinese?

Non occorre lavorare di fantasia. Ci sono già stati ben quattro semi-stati palestinesi che forniscono ampi elementi di giudizio

Di Elan Journo

L'amministrazione Trump intende annunciare un "accordo del secolo" per risolvere il conflitto israelo-palestinese. Da cenni e indiscrezioni sembra di capire che la proposta non si spingerebbe al punto di sostenere l'obiettivo di uno stato palestinese pienamente indipendente e sovrano, una mancanza considerata da molti assolutamente deleteria.

Leggi tutto l'articolo ›

Ottimo il workshop in Bahrain, ma i precedenti non fanno ben sperare

In tutta la storia del conflitto arabo-israeliano, odio e violenza del nazionalismo anti-ebraico hanno sempre sconfitto prosperità e sviluppo

Di Ben-Dror Yemini

Il seminario economico di martedì e mercoledì in Bahrain rappresenta uno sforzo encomiabile, ma le sue chance di successo, se mai esistono, potranno derivare solo da una piena comprensione della storia del conflitto israelo-arabo-palestinese.

Leggi tutto l'articolo ›

In Bahrain, l’occasione persa (ancora una volta ) dai palestinesi

Ci sarà un motivo se la dirigenza palestinese rifiuta sistematicamente ogni offerta di soluzione politica e ogni proposta per uno sviluppo economico

Editoriale del Jerusalem Post

Il presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) ha convocato domenica a Ramallah i membri dell'Associazione stampa estera per un ennesimo momento della sua campagna contro il workshop economico "pace per la prosperità" indetto dagli Stati Uniti nel Bahrain.

Leggi tutto l'articolo ›

A Gerusalemme, un vertice sulla sicurezza senza precedenti

Il punto più importante in agenda è la rimozione dalla Siria delle forze iraniane. Meno urgente, ma non meno spinosa, la questione della persistente presenza russa e del suo ruolo nella regione

Israele ospita questa settimana a Gerusalemme un vertice sulla sicurezza senza precedenti, che vedrà riuniti John Bolton, capo consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, e i suoi colleghi israeliano e russo, Meir Ben-Shabbat e Nikolai Patrushev, per discutere di una serie di problemi regionali

Leggi tutto l'articolo ›