Bennett capisce Zelensky, respinge il parallelo con la Shoà, afferma che la mediazione è in corso

Giusto il paragone fra Ucraina e Israele, due paesi democratici minacciati da dittature che vorrebbero cancellarli come stati indipendenti. Ma la Shoà è tutt’altra cosa

Nel suo tour virtuale dei parlamenti occidentali, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky cerca di volta in volta di "customizzare" il suo appello. Parlando a Westminster ha fatto riferimento a Winston Churchill, rivolgendosi a Capitol Hill ha citato Martin Luther King.

Leggi tutto l'articolo ›

Come mai i propagandisti di Putin si atteggiano a vittime come “nuovi ebrei”?

Personaggi screditati, che per decenni hanno diffuso antisemitismo, scoprono improvvise identità ebraiche e strumentalizzano la Shoà come passo ulteriore della grottesca accusa all’Ucraina d’essere nazista

Di Sophia Moskalenko, Mia Bloom

Benché sia risaputo – e per molti motivo di orgoglio – che il presidente ucraino Volodomyr Zelensky è ebreo e che il pretesto della "de-nazificazione" da parte della Russia per la sua feroce guerra all'Ucraina è un'evidente e inverosimile provocazione, la macchina della propaganda russa lavora a tempo pieno

Leggi tutto l'articolo ›

“Israele sa cosa significa essere un piccolo stato democratico vicino a grandi paesi autocratici che negano il tuo diritto di esistere”

Nonostante la delicata posizione in cui si trova lo stato ebraico (che i dirigenti ucraini mostrano di comprendere), la condanna dell’aggressione di Putin è fuori discussione

"L'invasione [dell’Ucraina] non ha nessun giustificazione e noi chiediamo alla Russia di cessare il fuoco e gli attacchi e di risolvere i problemi al tavolo dei negoziati". Lo ha affermato domenica il ministro degli esteri israeliano Yair Lapid

Leggi tutto l'articolo ›

Da “Israele nazista” a Ucraina da “de-nazificare”: la continuità di Putin, uomo del KGB

Accusare di fascismo e nazismo gli oppositori politici, le democrazie liberali e soprattutto Israele è una menzogna che affonda le sue radici nella storia politica dell'Unione Sovietica

Di Jeffrey Herf

L'aggressione di Vladimir Putin contro l'Ucraina e la resistenza dell'Ucraina hanno confermato alcuni consolidati assunti, infranto illusioni diffuse e innescato una risposta notevole da parte delle democrazie.

Leggi tutto l'articolo ›

L’Iran contro Zelensky: volgarità, teorie complottiste e cliché antisemiti

Un lungo articolo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche mostra come funziona la propaganda paranoica del regime degli ayatollah

Di Seth J. Frantzman

L'iraniana Fars News, agenzia filo-governativo collegata al Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche, ha pubblicato un lungo articolo che attacca il presidente ucraino Volodymyr Zelensky facendo abbondante ricorso a volgarità e cliché antisemiti.

Leggi tutto l'articolo ›

Russificazione e arabizzazione: due facce della stessa medaglia

Come Putin proclama che l'Ucraina non ha il diritto di esistere come stato indipendente, allo stesso modo gli odiatori di Israele sono convinti che lo stato ebraico non abbia diritto di esistere

Di Micha Danzig

Chiunque abbia prestato attenzione al conflitto arabo-israeliano negli ultimi vent’anni sa bene che coloro che fanno propaganda a favore della causa araba palestinese cercano regolarmente di impadronirsi di ogni altra causa o crisi nel mondo e piegarla alla loro narrazione su Israele e palestinesi.

Leggi tutto l'articolo ›

Gli autocrati vanno presi in parola

Quando Putin ammassava truppe dicendo che l’Ucraina non ha diritto di esistere, tanti hanno preferito pensare che fosse solo un bluff. Dicono lo stesso delle minacce del regime iraniano contro Israele

Editoriale del Jerusalem Post

Molte sono le lezioni che si possono trarre dall'invasione russa dell'Ucraina. Tra le più evidenti c'è questa: gli autocrati vanno presi in parola, perché intendono fare davvero quello che dicono.

Leggi tutto l'articolo ›