Quello che noi arabi dobbiamo a Israele

"Se fossimo riusciti a distruggere Israele saremmo passati alla storia come i nuovi nazisti, responsabili di un secondo genocidio del popolo ebraico"

Di Fred Maroun

Secondo un recente servizio di Times of Israel, “Israele si appresta a chiedere risarcimenti per un totale di 250 miliardi di dollari da sette paesi arabi e dall’Iran per le proprietà e i beni sottratti agli ebrei che furono cacciati o costretti a fuggire da quei paesi

Leggi tutto l'articolo ›

La problematica Giornata della Shoà della comunità araba d’Israele

Quando il sistema educativo arabo-israeliano sminuisce la Shoà fa torto a se stesso e si macchia di una colpa morale verso la società tutta

Di Yoseph Haddad

Quando ero uno studente delle superiori, una minima parte del nostro programma di storia era dedicata alla Shoà. Lo studio della Shoà veniva affrontato in modo superficiale, nel quadro degli esiti della seconda guerra mondiale.

Leggi tutto l'articolo ›

Il nuovo boicottaggio arabo

Il mondo arabo, come Israele, è sempre più consapevole che l'Iran è il problema principale. Perché l'Occidente progressista si rifiuta di capirlo?

Di Ben-Dror Yemini

La settimana scorsa era in programma un'importante conferenza economica. Non ci sono state proteste internazionali, non ci sono state manifestazioni nei campus e la consueta brigata anti-Israele del BDS non si è fatta vedere: eppure la conferenza è fallita a causa di un boicottaggio.

Leggi tutto l'articolo ›

Bastone e carota, il nuovo approccio dell’Europa con Teheran

Vuoi vedere che l’Unione Europea inizia ad averne abbastanza delle menzogne iraniane in fatto di missili balistici e terrorismo?

Di Yonah Jeremy Bob

Nove mesi dopo che l'amministrazione Trump si è ritirata dall'accordo sul nucleare iraniano del 2015, sembra che l'Unione Europea stia finalmente intraprendendo una seria trattativa con l'Iran sui suoi test di missili balistici e sul suo sostegno globale al terrorismo.

Leggi tutto l'articolo ›

La nuova nakba denunciata da Fatah: un centro commerciale che assume palestinesi

Per il movimento che fa capo ad Abu Mazen, l'immagine di ebrei e arabi che lavorano e si svagano insieme con eguali vantaggi è abominevole

Di Bassam Tawil

La fazione di Fatah al governo, guidata dal presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen), è furibonda perché un imprenditore ebreo israeliano ha appena finito di costruire un centro commerciale a Gerusalemme est e la maggior parte dei suoi dipendenti e clienti sono arabi.

Leggi tutto l'articolo ›

Potrebbe esserci l’Iran dietro all’ultima escalation al confine fra Gaza e Israele

Il comandante della Forza Quds avrebbe dato luce verde ai cecchini della Jihad Islamica palestinese per distogliere l'attenzione dai rovesci subiti dalle sue unità in Siria

Un ufficiale israeliano è stato colpito alla testa, martedì scorso, da un cecchino palestinese nei pressi del confine con la striscia di Gaza, di fronte al kibbutz Kissufim, e ha avuto salva la vita solo grazie all’efficacia dell’elmetto d’ordinanza.

Leggi tutto l'articolo ›