Torna l’istigazione all’odio sui media palestinesi

Anche la tv dall’Autorità Palestinese torna a invocare la cancellazione di Israele.

Dopo poche settimane di pausa, i media palestinesi hanno ripreso a fomentare massicciamente odio e violenza contro Israele, a cominciare dalla televisione gestita dall’Autorità Palestinese tornata a invocare esplicitamente la distruzione dello Stato di Israele. Lo ha rivelato domenica il centro studi Palestinian Media Watch, con sede a Gerusalemme, preannunciando i contenuti di un rapporto […]

Leggi tutto l'articolo ›

Ancora toni estremisti nella campagna elettorale di Abu Mazen

Abu Mazen esprime aperta solidarietà ai terroristi palestinesi, compresi quelli ricercati da Israele.

Durante un raduno domenica nella striscia di Gaza per celebrare l’anniversario della nascita di Fatah, il capo dell’Olp e candidato alle presidenziali palestinesi Mahmoud Abbas (Abu Mazen) ha arringato centinaia di palestinesi armati dichiarando che non abbandonerà mai nelle mani degli israeliani “i fratelli armati”, compresi quelli “ricercati da Israele” per terrorismo. Non è la […]

Leggi tutto l'articolo ›

Capo terrorista offre (tiepido) sostegno ad Abu Mazen

Abu Mazen ha stretto la mano a Zubeidi, ai primi posti della lista dei ricercati da Israele per terrorismo.

“Quando le nostre armi parlano, tutte le lingue tacciono”. Lo ha dichiarato al Jerusalem Post il capo locale delle Brigate Martiri di Al Aqsa, Zakaria Zubeidi, giovedì pomeriggio durante una manifestazione elettorale nella città di Jenin che ha visto la partecipazione del candidato di Fatah Mahmoud Abbas (Abu Mazen. Zubeidi, governatore di fatto della città, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Dissonanza fra Olmert e Sharon sul secondo disimpegno

Il primo ministro ha diffuso un comunicato con cui smentisce affermazioni fatte dal vice primo ministro Olmert in unintervista al The Jerusalem Post.

L’ufficio del primo ministro israeliano ha diffuso giovedì un comunicato con cui smentisce l’affermazione fatta il giorno prima dal vice primo ministro Ehud Olmert in un’intervista al The Jerusalem Post secondo la quale Israele dovrà attuare una ritiro di ampia portata dalla Cisgiordania dopo quello dalla striscia di Gaza. Il comunicato dell’ufficio del primo ministro […]

Leggi tutto l'articolo ›

Improbabile che Hamas sospenda gli attentati

Hamas vuole consolidare limmagine di Israele che fugge da Gaza sotto il fuoco nemico.

Secondo la più recente valutazione dei servizi di intelligence israeliani, Hamas non cesserà di organizzare attentati terroristici contro obiettivi israeliani durante la campagna elettorale per la presidenza dell’Autorità Palestinese. Secondo gli ufficiali dell’’intelligence, anche dopo le elezioni Hamas continuerà con le sue attività terroristiche; tuttavia, sottoforti pressioni dell’Autorità Palestinese, potrebbe accettare di limitare gli attentati […]

Leggi tutto l'articolo ›

Non una gran scelta

Sulla questione centrale che dovranno affrontare, i candidati palestinesi non offrono davvero una grande varietà di scelta.

Editoriale del Jerusalem Post

Il primo ministro Ariel Sharon ha sottolineato domenica quanto sia vitale che Israele venga visto in tutto il mondo come collaborativo riguardo alle imminenti elezioni per la presidenza dell’Autorità Palestinese. È senz’altro vero. Sono già troppi nella comunità internazionale coloro che approfittano di ogni occasione per incolpare Israele di qualunque cosa vada storta. E comunque, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Elezioni amministrative parziali palestinesi: si profila affermazione di Hamas

Fonti governative israeliane non si sono mostrate particolarmente allarmate.

Sembra profilarsi una forte affermazione dei jihadisti di Hamas alla prima tornata di elezioni amministrative palestinesi tenutasi giovedì scorso in 26 villaggi e cittadine di Cisgiordania, con 140.000 elettori chiamati a scegliere fra 887 candidati. Esponenti di Fatah hanno dichiarato sabato d’aver ottenuto 200 seggi, ma secondo i primi risultati Hamas avrebbe conquistato la maggioranza […]

Leggi tutto l'articolo ›

La credibilità dell’UNRWA

E' di fatto unorganizzazione palestinese coperta da sottile strato di vernice blu delle Nazioni Unite.

di James Tisch

Molto è stato detto e scritto sulla faziosità dell’UNRWA (l’agenzia Onu per i profughi palestinesi). Ma è ovvio che è faziosa: oggi l’UNRWA è di fatto un’organizzazione palestinese coperta da sottile strato di vernice blu delle Nazioni Unite. Nei suoi uffici a Gaza e in Cisgiordania l’UNRWA conta 12.916 dipendenti, dei quali solo 37 non […]

Leggi tutto l'articolo ›

Fatah: movimento o partito?

Secondo Arafat, Fatah non doveva occuparsi di questioni economiche e sociali ma solo della liberazione della Palestina

di Daoud Kuttab

In questi giorni è in corso un autentico dibattito fra palestinesi intorno all’ipotesi che la principale organizzazione palestinese, il Fatah, si trasformi compiutamente in un partito politico. In passato Marwan Barghouti, oggi detenuto, e molti altri fra i quali forse anche l’attuale capo dell’Olp Mahmoud Abbas (Abu Mazen) hanno sostenuto questa idea. Yasser Arafat, invece, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Significativo calo di attacchi e vittime del terrorismo

Nel 2004 le forze di sicurezza israeliane hanno sventato 114 tentativi di attentato suicida.

Il numero degli attacchi terroristici e delle vittime da terrorismo in Israele è significativamente diminuito nel 2004, anno durante il quale i terroristi sono riusciti a realizzare soltanto sei attentati esplosivi suicidi all’interno di Israele e otto nei territori. Lo ha comunicato martedì alla commissione esteri e difesa della Knesset un ufficiale dell’intelligence militare israeliana. […]

Leggi tutto l'articolo ›