Sermone a Gaza esalta gli attentati di Londra

La predica è stata trasmessa da una radio della Jihad Islamica palestinese.

Con una reazione simile a quella registrata all’indomani dell’attacco dell’11 settembre a New York, il sangue versato dagli attentati terroristici a Londra ha trovato i suoi ammiratori all’interno dei territori palestinesi. L’emittente radio di Gaza Sut Al Quds, vicina alla Jihad Islamica palestinese, ha apertamente celebrato le atrocità perpetrate a Londra. Sabato sera, due giorni […]

Leggi tutto l'articolo ›

Attentato palestinese a Netanya

Almeno quattro morti, decine di feriti e mutilati.

Quattro israeliani uccisi e decine di altri feriti o mutilati (alcuni in condizioni critiche) per un attentato terroristico compiuto martedì verso le 19.00 (ora locale) presso l’ingresso del centro commerciale Hasharon (all’incorocio fra le vie Herzl e Petach Tikva), nella città costiera israeliana di Netanya, a nord di Tel Aviv. L’esplosione è stata provocata da […]

Leggi tutto l'articolo ›

Prima visita in Israele del nuovo inviato Onu

Forse si apre la possibilità di voltare pagina nei rapporti fra Israele e Nazioni Unite.

Funzionari del ministero degli esteri israeliano hanno accolto cordialmente domenica il nuovo inviato Onu in Medio Oriente, il peruviano Alvaro de Soto, nella sua prima visita in Israele, dicendo che si apre una possibilità di voltare pagina nei rapporti fra Israele e Nazioni Unite. Alvaro de Soto prende il posto occupato per dieci anni dal […]

Leggi tutto l'articolo ›

Ipotizzato collegamento fra attentato a Londra e a Tel Aviv

Quotidiano tedesco: stesso tipo di esplosivo usato oggi a Londra e in Israele nel 2003.

L’attacco terroristico di giovedì scorso a Londra potrebbe essere collegato a un (duplice) attentato suicida perpetrato sul lungomare di Tel Aviv nell’aprile 2003. Lo riferisce lunedì il quotidiano tedesco Bild am Sonntag. Secondo il giornale, agenti dei servizi di sicurezza israeliani avrebbero informato le autorità di sicurezza britanniche che l’esplosivo usato nell’attentato al Mike’s Place […]

Leggi tutto l'articolo ›

La causa alla radice

La vera causa alla radice del terrorismo non è cosa fa l'occidente, ma cosa è.

Da un editoriale del Jerusalem Post

Nell’incontro fra est e ovest, fra islam e occidente e, più recentemente, nella lotta di Israele per sopravvivere nel Medio Oriente a maggioranza islamico, possono essere stati fatti errori che hanno contribuito a sviluppare il fanatismo islamico. Se è così, questi errori vanno corretti. Tutti noi siamo interessati a prevenire il diffondersi di un estremismo […]

Leggi tutto l'articolo ›

Costretti a rivivere il trauma

Un gruppo di ragazzi israeliani di famiglie colpite dal terrorismo era a Londra in vacanza.

Un gruppo di 21 ragazzi, appartenenti a famiglie israeliane che negli anni scorsi hanno perduto parenti stretti in attentati terroristici palestinesi, si trovava a Londra per un tour di una settimana organizzato da One Family Fund, un ente di sostegno alle vittime del terrorismo, quando la città è stata colpita dagli attentati. Il viaggio aveva […]

Leggi tutto l'articolo ›

Poche illusioni: è terrorismo globale

Israele respinge lidea che la causa del terrorismo jihadista sia il conflitto israelo-palestinese.

Rappresentanti israeliani hanno respinto, domenica, la tesi del primo ministro britannico Tony Blair secondo cui una delle causa principali del terrorismo nel mondo sarebbe il conflitto mediorientale. “E’ un atteggiamento assai diffuso in Europa – dice una fonte a Gerusalemme – Quelli credono veramente che tutti i loro problemi siano colpa nostra”. Gli attentati a […]

Leggi tutto l'articolo ›

Non cercare alibi per questi (e i prossimi) attentati

LEuropa non si faccia illusioni: lo jihadismo è in guerra contro tutti coloro che gli si contrappongono

Alcuni commenti dalla stampa israeliana

Yediot Aharonot critica opinionisti e politici, compreso il primo ministro britannico Tony Blair, che tentano di assolvere da responsabilità dirette i terroristi che hanno perpetrato gli attentati di giovedì a Londra. E prosegue: il tentativo di insabbiare la realtà così com’è sotto mucchi di parole vuote si rivelerà inutile. Alcune semplici verità appaiono chiare ed […]

Leggi tutto l'articolo ›

Un israeliano su cinque ha perduto una persona cara per guerra o terrorismo

? quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori dellUniversità di Haifa.

Un israeliano su cinque ha perduto almeno un amico o un parente in attacchi terroristi o in guerra. È quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Haifa, guidati da Gabriel Ben-Dor (capo del Center for National Defense Research) e da Daphna Kanati-Nissim, che hanno ricavato le informazioni intervistando lo scorso autunno un […]

Leggi tutto l'articolo ›

Londra sotto attacco terroristico

Una giornata di confusione, panico e insicurezza, che gli israeliani conoscono fin troppo bene.

Di Leslie Bunder

Londra è sotto attacco terroristico. Sì, queste poche parole riassumono ciò che sta accadendo oggi. Noi londinesi stiamo vivendo le emozioni e i sentimenti che gli israeliani hanno sperimentato quotidianamente per anni. Il sistema dei trasporti, dalla metropolitana agli autobus, ha subito quello che sembra essere a tutti gli effetti un attacco terroristico multiplo. Dalle […]

Leggi tutto l'articolo ›