La memoria della Shoà, in Israele

Sarebbe grave se si perdesse di vista il nesso che esiste fra memoria della Shoà e sicurezza d'Israele.

Da un editoriale del Jerusalem Post

A partire da martedì, centinaia di alte personalità da 35 paesi diversi (fra cui nove presidenti, sette primi ministri, un rappresentante del Vaticano, quattro ministri degli esteri e il segretario generale dell’Onu Kofi Annan) si riuniranno nella capitale d’Israele per l’inaugurazione del nuovo Museo della Storia della Shoà, allo Yad Vashem. L’impulso per la realizzazione […]

Leggi tutto l'articolo ›

Autorità Palestinese: Le condanne a morte saranno eseguite

Ministro palestinese per la giustizia: "Respingiamo ogni ingerenza esterna".

Saranno eseguite come previsto le condanne a morte di una quindicina di palestinesi, alcuni dei quali condannati per aver “collaborato con Israele” nella lotta al terrorismo e nella prevenzione di attentati. Lo ha confermato venerdì al quotidiano al-Ayam il ministro palestinese per la giustizia Farid al Jallad. Interpellato circa notizie di stampa secondo cui Israele […]

Leggi tutto l'articolo ›

Ulteriori provvedimenti per alleviare le restrizioni di sicurezza

Saliti a 9.800 i commercianti palestinesi che possono entrare quotidianamente in Israele.

Alla luce della cooperazione in corso con l’Autorità Palestinese, le Forze di Difesa israeliane continuano ad allentare varie misure di sicurezza che gravano sulla popolazione palestinese in Cisgiordania e striscia di Gaza. Lo comunica il portavoce delle forze armate israeliane, che specifica nel dettaglio alcuni degli ultimi provvedimenti adottati. In Cisgiordania, sono state aggiunti altri […]

Leggi tutto l'articolo ›

Israele trattato ingiustamente all’Onu

Lo ha riconosciuto lAlto Commissario per i Diritti Umani Louise Arbour

“Mi auguro che Israele riceva un trattamento più equilibrato nel quadro dei mutamenti che dovranno aver luogo nelle istituzioni delle Nazioni Unite, specialmente in quelle che si occupano di diritti umani”. Lo ha affermato giovedì l’Alto Commissario Onu per i Diritti Umani Louise Arbour, durante un incontro a Ginevra con il ministro israeliano per gli […]

Leggi tutto l'articolo ›

Le critiche costruttive del sindaco di Londra

Quello che Livingstone non può negare è che sta seminando a piene mani odio verso gli ebrei e verso Israele.

Da un editoriale del Jerusalem Post

(In un suo articolo su The Guardian) il sindaco di Londra Ken Livingstone ha detto sostanzialmente che lo stato di Israele si merita le disgrazie e le stragi che subisce, che se le tira addosso, che destabilizza tutto il resto del mondo. E che chiunque sostenga o si suppone che possa sostenere Israele, come ad […]

Leggi tutto l'articolo ›

Antisemitismo siriano alla Fiera del Libro del Cairo

Nuova edizione siriana dei Protocolli dei Savi Anziani di Sion.

Messa in mostra alla Fiera Internazionale del Libro, conclusa un mese fa al Cairo, una nuova edizione siriana (datata 2005) dei “Protocolli dei Savi Anziani di Sion”, il celebre falso antisemita, insieme ad altri libri antisemiti pubblicati in Siria. Il volume combina miti tradizionali antisemiti islamici e dell’Europa cristiana con testi di propaganda politica che […]

Leggi tutto l'articolo ›

La Siria rafforza i servizi segreti in Libano

Lo ha detto il ministro degli esteri israeliano Shalom al segretario generale dell'Onu Kofi Annan.

Anche se la Siria sta ripiegando le sue truppe nella valle della Bekaa (Libano orientale), nello stesso tempo sta rafforzando la presenza dei suoi servizi segreti e di intelligence all’interno del paese. Lo ha detto il ministro degli esteri israeliano Silvan Shalom parlando lunedì a New York con il segretario generale delle Nazioni Unite Kofi […]

Leggi tutto l'articolo ›

Re Abdullah: lavoriamo per un’offerta di pace a Israele

Liniziativa dovrebbe essere una versione aggiornata della cosiddetta iniziativa saudita" del 2002.

La Giordania sta lavorando dietro le quinte, con altri paesi arabi, per arrivare a offrire a Israele un patto con il quale tutti i paesi arabi farebbero la pace con lo stato d’Israele in cambio dell’impegno da parte israeliana per uno stato palestinese “geograficamente vitale”. Il patto potrebbe essere sottoscritto nella prossima riunione della Lega […]

Leggi tutto l'articolo ›

Con pieno mandato

Tutte le decisioni sul ritiro da Gaza sono state adottate con regolari strumenti democratici.

Da un editoriale di Ha'aretz

È del tutto infondata l’accusa al primo ministro Ariel Sharon di trascurare il processo democratico nel modo in cui porta avanti l’obiettivo del disimpegno (dalla striscia di Gaza). Il Comitato centrale del Likud, riunito in sessione plenaria, non ha adottato nessuna decisione contro l’attuazione del disimpegno, né ha spogliato il primo ministro della sua autorità […]

Leggi tutto l'articolo ›

Sharansky contro le condanne a morte nellAutorità Palestinese

L'Autorità Palestinese vuole giustiziare persone accusate daver aiutato nella lotta al terrorismo.

Con un’interpellanza urgente al primo ministro Ariel Sharon, il ministro israeliano Natan Sharansky ha dichiarato che il governo deve esigere dall’Autorità Palestinese che sospenda immediatamente le esecuzioni capitali di coloro che sono stati condanni con l’accusa di aver collaborato con Israele. “Israele deve chiedere immediatamente all’Autorità Palestinese di fermare le previste esecuzioni con pena capitale […]

Leggi tutto l'articolo ›