La cooperazione possibile

Acque reflue palestinesi in cambio di elettricità israeliana.

Nonostante la continua campagna terroristica, non mancano segnali di ripresa della cooperazione israelo-palestinese. Nel prossimo futuro, ad esempio, verrà lanciato un progetto congiunto fra la città palestinese di Tulkarem e la municipalità israeliana di Emek Hefer, grazie al quale i palestinesi trasferiranno acque reflue trattate ricevendo in cambio elettricità. Il progetto non è che una […]

Leggi tutto l'articolo ›

Ombrello anti-missili

LArrow rappresenta una risposta parziale, ma importante, alla minaccia missilistica contro Israele.

Da un editoriale di Ha'aretz

I due test del missile anti-missile israeliano Arrow condotti di recente da ricercatori israeliani negli Stati Uniti dimostrano ciò che ci si può attendere da questo sistema difensivo, operativo in Israele. Il primo test, il 29 luglio scorso, superò ogni aspettativa colpendo il proprio bersaglio 50 km prima che esso raggiungesse il suo obiettivo: si […]

Leggi tutto l'articolo ›

Colpo docchio su unaltra faccia della realtà

La testimonianza (e le foto) di un giovane israeliano in servizio al posto di blocco di Kalandia.

Mercoledì 11 agosto, 200 metri a sud del posto di blocco di Kalandia (fra Ramallah e Gerusalemme), terroristi delle Brigate Al Aqsa (affiliate al Fatah di Arafat e stipendiate dall’Autorità Palestinese), vista l’impossibilità di arrivare a Gerusalemme con la loro auto-bomba, hanno abbandonato il veicolo e non hanno esitato ad azionare l’ordigno, del tutto incuranti […]

Leggi tutto l'articolo ›

E la sconfitta militare del terrorismo che apre spazi alla politica

Le forze di sicurezza hanno sconfitto il terrorismo nel senso che garantiscono tempo prezioso ai politici.

Scrive Yediot Aharonot: “Se, da una parte, è sbagliato pensare di poter sconfiggere il terrorismo soltanto con mezzi militari per quanto sofisticati possano essere, dall’altra parte è altrettanto sbagliato sostenere che sia possibile mettere in riga organizzazioni come Hamas e Jihad Islamica intrattenendo con loro un dialogo civile. Movimenti estremisti fanatici la cui ragion d’essere […]

Leggi tutto l'articolo ›

Il pericolo dellatomica iraniana

Nulla è più importante per lo stato di Israele delle recenti affermazioni di Condoleezza Rice.

Da un editoriale di Yediot Aharonot

A proposito delle recenti dichiarazioni del segretario alla sicurezza nazionale Condoleezza Rice secondo cui gli Stati Uniti non permetteranno che l’Iran costruisca una bomba nucleare, il quotidiano israeliano Yediot Aharonot scrive: “Nulla è più importante per lo stato di Israele delle affermazioni della Rice, nella speranza, nell’auspicio e nella fiducia che gli Stati Uniti, indipendentemente […]

Leggi tutto l'articolo ›

Diritti palestinesi e diritti curdi. Quale differenza?

Non importa nulla dei curdi, perché sono oppressi da nazioni arabe e musulmane.

Di Alan Dershowitz, docente di diritto allUniversità di Harvard

Ho una bella domanda per coloro che condannano sempre e solo Israele per l’occupazione e si fanno paladini della creazione di uno stato palestinese indipendente: qual è la vostra posizione sull’occupazione del Kurdistan e sulla richiesta d’indipendenza dei curdi nella loro terra ancestrale? Qual è la posizione dei palestinesi, ve lo dico io: la loro […]

Leggi tutto l'articolo ›

90 attentati sventati da gennaio a oggi

Incessanti i tentatavi da parte dei gruppi terroristici palestinesi

Fonti della difesa israeliana hanno dichiarato mercoledì che sono più di novanta gli attentati suicidi palestinesi sventati in tempo dalle forze di sicurezza israeliane, all’interno di Israele e nei territori, dall’inizio del 2004. Secondo le fonti, tutti i gruppi armati palestinesi hanno incrementato la collaborazione fra loro e gli sforzi per realizzare operazioni terroristiche congiunte. […]

Leggi tutto l'articolo ›

Commissione dinchiesta palestinese accusa Arafat per il caos nei territori

Il rapporto chiede anche la fine di attentati e missili Qassam su Israele.

Secondo i risultati di un’indagine ufficiale del Consiglio Legislativo Palestinese sui motivi del caos che imperversa nei territori dell’Autorità Palestinese, la principale ragione per la situazione di anarchia è che il presidente dell’Autorità Palestinese Yasser Arafat non ha mai preso la chiara decisione politica di farla cessare. Il rapporto sollecita inoltre la cessazione dei lanci […]

Leggi tutto l'articolo ›

Quegli amici dei palestinesi, arroganti e un po razzisti

Firmato da accademici e giornalisti, il Documento Olga contiene un messaggio sugli arabi nascosto fra le righe.

Di Ben Dror Yemini

Verso la fine di luglio è stato diffuso in Israele, e in giro per il mondo, una manifesto politico indicato come “il documento Olga” [dal nome della località Givat Olga]. I suoi 103 firmatari, e forse anche i suoi sostenitori, valgono meno di un quarto di un voto al parlamento, ma ciò non toglie importanza […]

Leggi tutto l'articolo ›

Cosa sono i Qassam?

Da quando è stato sparato il primo, sono ben 350 i missili Qassam lanciati su bersagli israeliani.

L’incubo di Sderot iniziò, abbastanza singolarmente, sulla CBS. Il 24 gennaio 2002 la rubrica di attualità della CBS “60 Minutes” trasmetteva dal Cairo l’intervista a un leader di Hamas, Moussa Abu Marzook, che minacciava di usare missili Qassam per colpire Gerusalemme dalle vicine città di Ramallah e Betlemme. Marzook ammoniva che lo sviluppo dei missili […]

Leggi tutto l'articolo ›