Bush: Impensabile un ritorno alle linee del 1949

Sia Bush che Sharon hanno ribadito la volontà di arrivare a una soluzione con due stati fianco a fianco.

Durante la conferenza stampa congiunta di lunedì sera in Texas con il presidente Usa George W. Bush, il primo ministro israeliano Ariel Sharon ha ribadito la convinzione di Israele che i maggiori centri abitati israeliani in Cisgiordania dovranno restare sotto controllo israeliano anche dopo la fine dei negoziati sullo status definitivo. Anche Bush, nella sua […]

Leggi tutto l'articolo ›

Per riformarsi, l’Onu deve abbandonare le faziosità contro Israele

Intervento allAssemblea Generale dellambasciatore dIsraele alle Nazioni Unite

Le Nazioni Unite devono cambiare il loro atteggiamento ostile verso Israele nel quadro della riforme sul tappeto. Lo ha dichiarato sabato l’ambasciatore d’Israele all’Onu Dan Gillerman intervenendo all’Assemblea Generale. Le riforme proposte per l’Onu, avviate dal segretario generale Kofi Annan, intendono preservare la posizione dell’Onu come principale sede per le decisioni sulla sicurezza mondiale e […]

Leggi tutto l'articolo ›

Quei paesi arabi che si ostinano a insabbiare il terrorismo

Vi sono almeno tre paesi arabi che stanno subendo una sistematica campagna terroristica.

Da un articolo di Barry Rubin

Vi sono almeno tre paesi arabi che stanno subendo una sistematica campagna terroristica. Eppure ancora oggi, a quasi quattro anni dagli attentati dell’11 settembre, questi e altri paesi arabi non capiscono che senza una visione unitaria di tutto il fenomeno terroristico, il problema non sarà mai sradicato. Terrorismo è il deliberato sforzo di uccidere civili. […]

Leggi tutto l'articolo ›

Hezbollah finanzia attentati palestinesi contro Israele

Lo rivelano palestinesi delle Brigate Al Aqsa citati dal Sunday Times.

La milizia fondamentalista sciita libanese Hezbollah (filoiraniani sposnsizzati dalla Siria) ha offerto e continua a offrire denaro a terroristi palestinesi perché compiano attentati destinati a far vacillare la fragile tregua con Israele. A rivelarlo sono terroristi palestinesi citati domenica scorsa sul Sunday Times. I terroristi citati dal giornale – tutti esponenti delle Brigate dei Martiri […]

Leggi tutto l'articolo ›

Fa discutere lipotesi Nitzanim per i coloni di Gaza

Chiedono di ristabilirsi insieme, su un tratto meridionale della costa dIsraele, fra le città di Ashdod e Ashkelon.

Per la prima volta il Consiglio regionale che rappresenta gli israeliani della striscia di Gaza si è dichiarato pronto a chiedere agli israeliani della zona di lasciare le loro case volontariamente, nel quadro del piano di disimpegno, a patto che venga raggiunto un accordo col governo grazie al quale essi verrebbero reinsediati tutti insieme nell’area […]

Leggi tutto l'articolo ›

Stampa iraniana: Un Papa compromesso col regime sionista

Ha ceduto alla lobby ebraica nonostante le responsabilità degli ebrei nel martirio di Gesù

In Iran la stampa conservatrice ha criticato Giovanni Paolo II per i suoi tentativi di riconciliazione con gli ebrei, sostenendo che Israele deve essere considerato come un nemico della Chiesa e non solo della nazione islamica. “Il Papa ha ufficialmente riconosciuto l’esistenza del regime sionista”, denuncia Jomhuri Islami. Il giornale sostiene inoltre che la diffusione […]

Leggi tutto l'articolo ›

La dottrina cristiana pro-sionista nelle parole di un papabile

Secondo il card. Schoenborn, i cristiani dovrebbero rallegrarsi del ritorno degli ebrei in Terra Santa.

Un cardinale considerato un possibile candidato alla successione di Giovanni Paolo II ha lanciato mercoledì scorso un messaggio fortemente favorevole alla sovranità ebraica in Terra Santa, respingendo la tesi secondo cui i cristiani d’Europa appoggerebbero lo Stato di Israele a causa del senso di colpa dovuto alla Shoà, e sostenendo piuttosto che tutti i cristiani […]

Leggi tutto l'articolo ›

Non si cava uva dalle spine

Hamas non ha in programma di rinunciare alla sua ragion dessere.

Da un articolo di Guy Bechor

La partecipazione di Hamas alle prossime elezioni parlamentari palestinesi è uno sviluppo positivo o negativo? È un successo del presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen), che ne vedrà accresciuto il proprio prestigio, o una vittoria che rappresenta una minaccia per Israele? Apparentemente si tratta di un successo dell’Autorità Palestinese, che per la prima volta […]

Leggi tutto l'articolo ›

Polizia palestinese attaccata a Tulkarem e Ramallah da bande armate

Ministro difesa Mofaz: 'Il terrorismo minaccia anche Abu Mazen.

Bande di palestinesi hanno dato alle fiamme giovedì mattina delle tende usate come uffici dalle forze di polizia dell’Autorità Palestinese nella città di Tulkarem dopo che gli agenti avevano ferito tre sospetti. Gli incidenti sono scoppiati all’indomani della sparatoria avvenuta mercoledì sera, quando membri armati delle Brigate Martiri di Al Aqsa (ala militare di Fatah, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Ideologi versus pragmatici

Col fallimento di Oslo i due maggiori blocchi, Laburisti e Likud, si sono divisi.

Da un articolo di Gerald Steinberg, Università Bar Ilan

Martedì sera il primo ministro israeliano Ariel Sharon ha ottenuto l’approvazione della legge di bilancio 2005, evitando la caduta del suo governo e rimuovendo un altro ostacolo dalla strada verso l’attuazione del piano di disimpegno. Il giorno prima aveva già ottenuto la bocciatura da parte della Knesset della proposta di indire un referendum nazionale sullo […]

Leggi tutto l'articolo ›