Sharon: Criminali i disordini a Kfar Darom

Conosco quella comunità fin da quando venne fondata, nel 1946, e resistette allattacco egiziano.

I disordini sul tetto della sinagoga di Kfar Darom sono stati atti di natura “criminale”, ha detto il primo ministro israeliano Ariel Sharon in un’intervista ad Ha’aretz, aggiungendo che “devono essere prese tutte le misure necessarie per indagare, incriminare e punire chiunque ne sia responsabile, e verificare anche chi ha mandato e chi ha istigato […]

Leggi tutto l'articolo ›

Disimpegno: La situazione giovedì sera

Partito più dell80% dei residenti, rimangono ancora 240 famiglie.

Disimpegno israeliano dalla striscia di Gaza. La situazione al termine di giovedì, quarta giornata di sgombero. Partito più dell’80% degli israeliani residenti nella striscia di Gaza. Rimangono ancora 240 famiglie. Sei comunità sgomberate nella giornata di giovedì: Neveh Dekalim, Kfar Darom, Netzer Hazani, Shirat Hayam, Kfar Yam, Gan Or. Sei le comunità ancora da sgomberare: […]

Leggi tutto l'articolo ›

Un comportamento esemplare

Durante le operazioni di sgombero da Gaza i soldati israeliani vengono insultati in ogni modo.

Da un editoriale del Jerusalem Post

Durante le operazioni di sgombero dalla striscia di Gaza i soldati israeliani vengono insultati in ogni modo, viene stata messa in dubbio la loro fedeltà ai valori umani ed ebraici e il loro onore di soldati e agenti di polizia… Tutto invano. I soldati non si mettono a litigare con i residenti, e non li […]

Leggi tutto l'articolo ›

Razzi Katyusha su Eilat e Aqaba

Sotto tiro navi militari Usa e aeroporto civile israeliano. Nessuna vittima.

Un razzo Katyusha, lanciato dal territorio della vicina Giordania, è caduto venerdì mattina presso l’aeroporto della città Israeliana di Eilat (nell’esremo sud del paese, sulla costa del Mar Rosso). Secondo il comandante della polizia locale Avi Azulin, il razzo non sarebbe esploso, causando solo un piccolo cratere sulla strada a circa 15 metri dalla recinzione […]

Leggi tutto l'articolo ›

Né Gaza, né la Cisgiordania, e nemmeno Gerusalemme ci potranno bastare

I leader di Hamas ribadiscono che la lotta armata è la sola strategia per la distruzione di Israele.

Il leader di Hamas Khaled Mashaal ha dichiarato mercoledì che il ritiro israeliano dalla striscia di Gaza e dalla Cisgiordania settentrionale segna l’inizio della fine del sogno sionista in Palestina. Le dichiarazioni di Mashaal, che parlava ai giornalisti a Beirut, sono state diffuse in diretta dalle principali tv satellitari arabe. Definendo il ritiro “una sconfitta […]

Leggi tutto l'articolo ›

Un primo passo verso la spartizione

La chiusura del valico di Kissufim è stata qualcosa di più del semplice inizio del ritiro da Gaza

Da un articolo di Alex Fishman

La chiusura del valico di Kissufim è stata qualcosa di più del semplice inizio del ritiro da Gaza. Quando, domenica a mezzanotte, il comandante delle Forze di Difesa israeliane nel sud Dan Harel ha sigillato quel cancello, di fatto ha posto la prima pietra di una cruciale mossa politica con ampie implicazioni storiche. Si tratta […]

Leggi tutto l'articolo ›

Il ritiro da Gaza è l’inizio della fine di Israele

Lo ha dichiarato il capo di Hamas Khaled Mashaal.

Il ritiro da Gaza segna l’inizio della fine di Israele. Lo ha detto il capo di Hamas Khaled Mashaal in un’intervista pubblicata martedì sul quotidiano arabo di Londra al-Hayat. Mashaal ha definito l’attuazione del piano di disimpegno israeliano dalla striscia di Gaza e da parte della Cisgiordania settentrionale come “l’inizio della fine del programma sionista […]

Leggi tutto l'articolo ›

Day after a Gaza

I palestinesi sanno che non potranno guadagnarsi da vivere semplicemente ballando sui tetti delle case.

Da un editoriale di Ha'aretz

Ora la striscia di Gaza aspetta il suo day after. Più di un milione e 200mila palestinesi, vittime di politiche arabe fallimentari, dell’occupazione israeliana e di miserevoli condizioni di vita, sanno che non potranno guadagnarsi da vivere semplicemente ballando sui tetti delle case nel giorno dello sgombero israeliano. Essi sperano in una svolta storica, in […]

Leggi tutto l'articolo ›

I residenti israeliani ancora presenti nella striscia di Gaza

I dati relativi alla mezzanotte di martedì.

Inizio del terzo giorno di attuazione della legge per il disimpegno dalla striscia di Gaza e parte della Cisgiordania settentrionale. Questa i dati relativi ai residenti israeliani ancora presenti nella striscia di Gaza alla mezzanotte di martedì, scadenza dell’ordine di sgombero volontario (dati dell’Autorità per il Disimpegno): Atzmona: ancora presenti 82 famiglie su 83 Bedolah: […]

Leggi tutto l'articolo ›