Principe saudita: “I capi palestinesi si schierano sempre dalla parte sbagliata e questo comporta un prezzo”

Duro attacco di Bandar bin Sultan, alto funzionario del Regno, agli storici errori e ai toni “ingrati” e “inaccettabili” dei rappresentanti palestinesi

In un'esplosiva intervista trasmessa lunedì sera dalla tv di proprietà saudita Al-Arabiya, le critiche del principe saudita Bandar bin Sultan bin Abdulaziz ai palestinesi per aver attaccato la decisione di due stati del Golfo di normalizzare i legami con Israele si sono tradotte in una reprimenda di 40 minuti

Leggi tutto l'articolo ›

I nuovi negoziati tra Israele e Libano potrebbero indebolire Hezbollah, a vantaggio di tutti

Non si deve minimizzare il significato di questa svolta, anche se al momento riguarda solo una disputa relativamente minore circa le zone marittime di sfruttamento economico

Editoriale del Jerusalem Post

Senza tanto clamore, in Medio Oriente è stata recentemente registrata un'altra svolta dopo la normalizzazione dei rapporti tra Israele, Emirati Arabi Uniti e Bahrein.

Leggi tutto l'articolo ›

Contro il coronavirus, un esercito di nove milioni di cittadini

Purtroppo i tratti più caratteristici degli israeliani si sono ritorti contro la loro società in una minaccia diretta e immediata alla vita delle persone

Di Yedidia Z. Stern

Cominciamo col chiarire un punto fondamentale: la leadership del nostro paese non si è dimostrata all’altezza, nella guerra contro il coronavirus. Ma adesso non è il momento di analizzare le ragioni e attribuire le colpe

Leggi tutto l'articolo ›

Netanyahu all’Onu: “L’ampliamento della cerchia della pace non rende la pace tra Israele e palestinesi meno, ma più probabile”

Rivelando siti di armi Hezbollah nel cuore di Beirut, il primo ministro israeliano ha chiesto alla comunità internazionale di fermare l’Iran: “Quando arabi e israeliani concordano su qualcosa, gli altri farebbero bene a prestare attenzione”

Di Benjamin Netanyahu

Riportiamo il testo integrale del discorso rivolto all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu martedì 29 settembre 2020

Leggi tutto l'articolo ›

La decisione di AOC di ritirarsi dalla cerimonia in memoria di Rabin si condanna da sé

Il voltafaccia di Alexandria Ocasio-Cortez dimostra ancora una volta che Israele non potrà mai fare abbastanza finché l'obiettivo è “niente stato ebraico”

Editoriale del Jerusalem Post

E’ diventata famosa la frase di Yitzhak Rabin secondo cui la pace non si fa con gli amici, ma si fa con i nemici. Agli israeliani questa massima è stata ricordata, sabato scorso, dalla nipote di Rabin, Noa Rothman

Leggi tutto l'articolo ›

Quelli che dicevano “no no no”, e ancora non capiscono l’importanza degli accordi Israele-Emirati-Bahrein

Gli Accordi di Abramo conferiscono legittimità religiosa, culturale e psicologica alla pace araba con Israele, riconoscendo che gli ebrei sono originari della Terra d'Israele e in essa si trovano a casa propria: è un cambiamento enorme

Questo video del 4 dicembre 2016 riporta una parte dell’intervento dell’allora Segretario di stato americano John Kerry all'annuale Saban Forum della Brookings Institution:

Leggi tutto l'articolo ›

Se i palestinesi continuano a perpetuare un mito fasullo e calunnioso

Ripetere la frusta menzogna del sionismo che vorrebbe espandersi dal Nilo all’Eufrate non promuove né l’indipendenza palestinese né la pace

Di Sheldon Kirshner

Azzam Al-Ahmad, importante esponente palestinese, ha recentemente dichiarato alla rete televisiva del Qatar Al-Araby che Israele mira ad espandere i suoi confini dal fiume Nilo, in Egitto, al fiume Eufrate, in Iraq.

Leggi tutto l'articolo ›