Un piccolissimo passo verso la ripresa di colloqui israelo-palestinesi

La ripresa dei contatti fra Autorità Palestinese e Israele è importante, ma pone rimedio a uno solo dei sintomi di una malattia che non può guarire finché i palestinesi dicono no a ogni proposta di compromesso

Di Ben-Dror Yemini

I sei mesi durante i quali l’Autorità Palestinese ha interrotto i rapporti con Israele non hanno provocato un enorme disastro nel campo della sicurezza né una forte recrudescenza del terrorismo, ma sono stati comunque un incubo per i responsabili della sicurezza israeliana.

Leggi tutto l'articolo ›

Quando si infuria con l’Europa, il regime iraniano attacca gli ebrei

Secondo la stampa di Teheran, gli iraniani hanno protetto gli ebrei, che non significa i sionisti, fuggiti dalla Shoà, che non c’è mai stata, ma il vero Olocausto è stato compiuto dagli ebrei, che significa i sionisti. Chiaro, no?

Di Seth J. Frantzman

Sono gli ebrei i responsabili di un vero "Olocausto", più di mille anni fa, al confine dell’odierno Yemen. E’ quanto sostiene un articolo pubblicato dall'agenzia semi-ufficiale iraniana Fars News.

Leggi tutto l'articolo ›

Quello strano fulmine che colpisce due volte nello stesso modo

I cosiddetti “malfunzionamenti da intemperie” nei sistemi di lancio di razzi di Hamas sono qualcosa che Israele non può tollerare, e bisogna farlo capire ai capi di Gaza

Di Yoav Limor

Domenica scorsa l'establishment della difesa israeliana ha preferito accontentarsi della versione di Hamas secondo cui è stato il maltempo a causare un malfunzionamento delle apparecchiature che, a sua volta, ha innescato il lancio accidentale di razzi diretti verso il centro di Israele.

Leggi tutto l'articolo ›

Per un islam arabo e sionista

Non c'è nulla nella storia araba e nell'islam che esiga una feroce opposizione all’idea che gli ebrei possano governare se stessi nella regione dove si sono forgiati come popolo e nazione

Di Einat Wilf, Ibrahim Al Rashidi and Maryam AlZaabi

Siamo una sionista ebrea, un sionista arabo e una sionista musulmana. È ora di sbarazzarsi dell'idea che per essere un fiero arabo e musulmano bisogna essere anti-sionisti.

Leggi tutto l'articolo ›

Dopo Erekat, i palestinesi hanno bisogno di una leadership completamente diversa

I paesi arabi del Golfo hanno capito che i capi palestinesi non prendono sul serio la ricerca della pace e non sono più disposti a lasciare che blocchino ogni normalizzazione con Israele

Editoriale del Jerusalem Post

Saeb Erekat, uno dei più eminenti leader palestinesi, deceduto martedì scorso a causa del coronavirus, era un diplomatico esperto che ha rappresentato più di chiunque altro la posizione negoziale palestinese verso Israele negli ultimi tre decenni

Leggi tutto l'articolo ›

Israele e Medio Oriente devono un grazie a Donald Trump

Per dirla con Manzoni, ragione e torto non si dividono mai con un taglio netto. Vale anche per il presidente Usa e ciò che ha fatto per Israele e la stabilità della regione

Di Ben-Dror Yemini

C’è qualcosa non va nella reazione di svariati israeliani. Certo, Donald Trump è rozzo e maleducato, ma non dimentichiamo che quasi il 50% degli americani ha sostenuto il presidente uscente nelle elezioni della scorsa settimana

Leggi tutto l'articolo ›

Un chiaro messaggio all’Iran

L’Iran crede di poter agire impunemente in Medio Oriente: ecco perché è importante che la nuova amministrazione di Biden presti ascolto alle preoccupazioni dei paesi della regione

Editoriale del Jerusalem Post

Le elezioni statunitensi hanno portato l'Iran a credere che ora potrebbe non solo godere di un alleggerimento delle sanzioni, ma che potrebbe anche castigare gli Stati Uniti e indebolire il consenso occidentale circa il suo comportamento aggressivo in Medio Oriente.

Leggi tutto l'articolo ›