Rivlin rimette il mandato alla Knesset e mette sotto pressione le trattative fra Gantz e Netanyahu

Scaduto l’incarico al leader di Blu-Bianco, il presidente d’Israele non passa il mandato a Netanyahu e lascia intravedere la minaccia di una quarta tornata elettorale

Dal momento che i partiti Blu-Bianco e Likud non sono riusciti a trovare un accordo di coalizione entro la mezzanotte di mercoledì, il presidente d’Israele Reuven Rivlin ha informato giovedì mattina il leader di Blu-Bianco Benny Gantz, nella sua veste di presidente del parlamento, che demandava alla Knesset il compito di trovare il nome del politico cui dare l’incarico di formare il nuovo governo.

Leggi tutto l'articolo ›

Arrestati da Hamas attivisti per la pace palestinesi dopo teleconferenza con attivisti israeliani

“Qualsiasi contatto con gli israeliani sotto qualsiasi forma è un crimine e un atto di tradimento", ha detto il portavoce del Ministero degli interni di Gaza

Le forze di sicurezza di Hamas hanno arrestato, giovedì, diversi attivisti per la pace nella striscia di Gaza accusandoli di tradimento per aver preso parte a una conferenza on-line con attivisti israeliani.

Leggi tutto l'articolo ›

“Ci immedesimiamo nel vostro dolore, siamo tutti uniti in questa lotta, insieme vinceremo”

Gli auguri di Pasqua dell’ambasciatore d’Israele Dror Eydar alle Associazioni Italia-Israele e a tutti gli italiani

Videomessaggio di Dror Eydar

Carissimi socie e soci delle Associazioni di amicizia Italia-Israele e, per vostro tramite, caro popolo italiano tutto, un cordiale Shalom. Sono giorni difficili, giorni di prova, individuale e collettiva. L’umanità intera è impegnata in una guerra globale contro un invasore estraneo che minaccia le nostre vite. La carissima Italia è in prima linea in questa […]

Leggi tutto l'articolo ›

Intanto in Siria i nodi vengono (pericolosamente) al pettine

Lo spietato approccio di Mosca e Damasco rischia di causare una nuova crisi umanitaria che travalicherebbe presto i confini del paese

Di James Dorsey

L'incapacità dei politici occidentali di adottare un approccio che serva gli interessi di sicurezza a lungo termine dell'Europa in Siria e cerchi di porre fine ai nove anni di sofferenze di quel paese secondo modalità che possano portare a una soluzione sostenibile del conflitto, è aggravata dall’incapacità di approfittare di quella che è sempre stata un'alleanza fragile tra la Russia e la Turchia, paese membro della Nato.

Leggi tutto l'articolo ›