Sezione: Attualità

Due anni fa i ministri di Abu Mazen si sono aumentati gli stipendi in segreto

Documenti recentemente trapelati attestano generosi aumenti e benefit, mentre l'Autorità Palestinese taglia i salari dei suoi dipendenti (continuando a incolpare Israele)

Il fatto di lamentare in ogni sede le infelici condizioni del mercato del lavoro palestinese in Cisgiordania, con la disoccupazione sempre alta e la crescita economica in costante rallentamento, non ha impedito al governo dell'Autorità Palestinese di concedersi in segreto svariati benefit e generosi aumenti di stipendio

Leggi tutto l'articolo ›

La peculiare educazione alla pace in stile palestinese

Scuola e tv dell’Autorità Palestinese insegnano a sperare nella fine di Israele, mentre i bambini palestinesi negli Usa vengono indotti a cantare “li decapiteremo, li tortureremo in eterno”

Un'insegnante palestinese è apparsa alla tv ufficiale dell’Autorità Palestinese insieme alla preside della sua scuola e ha spiegato a chiare lettere come si insegna agli scolari palestinesi a desiderare e aspettarsi la cancellazione di Israele dalla carta geografica.

Leggi tutto l'articolo ›

Le angherie e persecuzioni contro i cristiani sotto Autorità Palestinese devono cessare

Quando la minoranza cristiana viene attaccata, autorità e mass-media palestinesi si voltano dall'altra parte. Il problema è che lo fa anche l’Occidente

Di Edy Cohen

Recentemente si sono verificati tre gravi eventi che riguardano i cristiani nei territori governati dall'Autorità Palestinese, ma non hanno fatto notizia perché non sono collegati a Israele.

Leggi tutto l'articolo ›

Uno sguardo sulla Gerusalemme del XIX secolo (fotogallery)

Per la Giornata di Gerusalemme (che ricorda la riunificazione della città dopo un ventennio di occupazione giordana della parte est), la Biblioteca Nazionale d’Israele propone una serie di immagini scattate agli albori della fotografia

Di Daniel Tchetchik, Gil Weissblei

Esattamente 180 anni fa, nell'estate del 1839, Gerusalemme diventava il primo sito della Terra d’Israele ad essere documentato con una macchina fotografica. Accadeva solo pochi mesi dopo che a Parigi era stata inventata la pratica fotografica.

Leggi tutto l'articolo ›

Haj Amin al-Husseini, il vero responsabile della nakba

La pace potrà arrivare quando gli arabi riconosceranno che la nakba fu causata dall'estremismo violento del mufti alleato dei nazisti, che respingeva ogni compromesso istigando ovunque alla violenza contro gli ebrei

Di Ben-Dror Yemini

Nel marzo del 1949 il mufti di Gerusalemme, Haj Amin al-Husseini, viveva sotto stretta sorveglianza ad Alessandria dopo essere fuggito dall'Europa dove sarebbe stato processato a Norimberga come criminale di guerra.

Leggi tutto l'articolo ›