Sezione: Attualità

Emirati Arabi Uniti: Quella che vogliamo è una pace calda con Israele

L'apertura tra Emirati e Israele è un'opportunità storica piena di speranza, merce rara da queste parti. Non sostituisce un accordo fra israeliani e palestinesi, ma apre in Medio Oriente un’era di tolleranza, progresso e pace

Di Hend Al Otaiba

Era un semplice tweet inviato un venerdì pomeriggio, dopo una settimana di cambiamenti vertiginosi. L'accordo di pace tra Emirati Arabi Uniti e Israele appena annunciato rappresentava un trionfo della diplomazia e stava generando nella regione una nuova speranza

Leggi tutto l'articolo ›

Kushner: “I paesi stanno iniziando ad abbandonare i vecchi conflitti e a muoversi in direzione della pace”

“La mia paura è che i palestinesi facciano quello che sanno fare molto bene: trovare il modo di non firmare alcun accordo e continuare a giocare la carta delle vittime”

Arabia Saudita e Bahrein hanno accettato di aprire il loro spazio aereo non solo ai voli tra Israele ed Emirati Arabi Uniti, ma a tutti i voli da Israele verso oriente.

Leggi tutto l'articolo ›

Accordo Israele-Emirati: un rovesciamento di paradigma

Nessuna meraviglia che gli odiatori di Israele siano furibondi. La loro grande menzogna sta franando: il terribile stato sionista si sta rivelando fonte di soluzioni e speranze, non di odio e disgrazie

Di David Suissa

Coloro che odiano Israele non devono essere molto allegri, di questi tempi. Tutt’a un tratto, va svanendo la grande menzogna che ha nutrito il loro veleno anti-sionista per così tanto tempo.

Leggi tutto l'articolo ›

Il fronte del rifiuto rifiutato

Il linguaggio usato contro l’accordo Israele-Emirati ricorda da vicino quello del 1977 contro l’Egitto, e il precedente non promette nulla di buono per i nuovi interpreti dell’intransigenza anti-israeliana

Di Ben Cohen

Nel 1977, poco dopo lo storico discorso di Anwar Sadat alla Knesset di Gerusalemme in cui l’allora presidente egiziano delineò le sue proposte di pace con Israele, l'Olp e cinque paesi arabi formarono un blocco il cui unico scopo era rifiutare qualsiasi compromesso con lo stato ebraico.

Leggi tutto l'articolo ›

Vice capo della polizia di Dubai: “Hamas può andare all’inferno”

"Israele non ci ha mai minacciati. Sono Erdogan e l’Iran che lo fanno. E se Abu Mazen fosse un leader degno avrebbe già risolto il problema palestinese oppure si sarebbe dimesso”

Il generale Dhahi Khalfan Tamim, vice capo del Dipartimento di polizia di Dubai, ha affermato che il nuovo accordo di pace negoziato dagli Emirati Arabi Uniti con Israele rappresenta un passo positivo per "la stabilità e la sicurezza regionale" e che Hamas può "andare all'inferno".

Leggi tutto l'articolo ›

L’accordo Emirati-Israele ha svelato la vera natura dell’ostilità palestinese

La “questione palestinese” è diventata molto più una campagna per raccattare soldi dalla comunità internazionale che non una questione politica attorno a una terra contesa

Di Mendi Safadi

Sin dalla nascita di Israele, tutti i governi del paese hanno perseguito la pace con i vicini arabi. Il primo ministro Menachem Begin (Likud) firmò lo storico trattato di pace con l'Egitto e il primo ministro Yitzhak Rabin (laburista) firmò un analogo trattato di pace con la Giordania.

Leggi tutto l'articolo ›

Ben venga il nuovo Medio Oriente

Volevamo un cambiamento nella regione ed ora sta prendendo forma davanti ai nostri occhi. Ma gli eterni detrattori continuano a pestare i piedi chiedendo di insistere sulla strada dello scontro che non ha mai portato nulla di buono a nessuno

Di Ben Dror-Yemini

Spesso ci preoccupiamo di dettagli banali mentre facciamo fatica a vedere il quadro più ampio. La visita ufficiale della delegazione israeliana negli Emirati Arabi Uniti – giunta su un aereo El Al che ha sorvolato l'Arabia Saudita con il permesso del Regno – è un giorno di festa per Israele.

Leggi tutto l'articolo ›

Se i palestinesi e Al-Jazeera definiscono “insediamento” una città israeliana

Quando tutto Israele viene considerato un "insediamento illegale” la pace diventa impossibile e si spiega il rifiuto palestinese di ogni ragionevole compromesso

I mass-media legati a Hamas e le trasmissioni in inglese della tv Al-Jazeera del Qatar sono rimasti scandalizzati dal nome dell'aereo EL AL che ha portato per la prima volta una delegazione israeliana negli Emirati Arabi Uniti per definire la normalizzazione dei rapporti fra i due paesi.

Leggi tutto l'articolo ›