Sezione: Costume e Società

In Israele sulle ali del Vaticano

L’ufficio di Milano del ministero del turismo israeliano collabora con la nuova compagnia aerea dell’Opera Romana Pellegrinaggi per portare più pellegrini in Israele

Il ministero del turismo israeliano ha firmato un accordo con il nuovo servizio di voli charter del Vaticano (frutto di un accordo fra l’Opera Romana Pellegrinaggi e la Mistral Air ,di proprietà del Gruppo Poste Italiane) L’accordo col ministero del turismo mira a incrementare il numero di pellegrini cattolici in visita in Israele. Suzan Kalgesbrun, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Afro-americani nel deserto israeliano

Procede il processo di integrazione della singolare comunità giunta dagli Stati Uniti nel 1969

Da un articolo di Simona Kogan

Nel cuore del deserto del Negev, dove ci si aspetta di incontrare solo cammelli e sabbia, si è costituita una comunità di afro-americani espatriati, che si sono stabiliti nelle città di Dimona, Arad e Mitzpe Ramon. Si autodefiniscono israeliti ebrei africani, ma sono più noti in Israele col nome di ebrei neri [da non confondere […]

Leggi tutto l'articolo ›

Toronto potrebbe adottare il piano antiviolenza di Eilat

Notevoli i successi del progetto della città israeliana sul Mar Rosso

Da un articolo di Ruth Eglash

Un programma che ha significativamente ridotto la violenza in tutte le sfere della società di Eilat potrebbe essere adottato nei prossimi mesi nel quadro di un progetto della federazione delle comunità ebraiche di Toronto e successivamente messo in atto in tutta la città canadese. Lo riferiscono Morley Brown e Brian Schachter, co-presidenti del programma Partnership […]

Leggi tutto l'articolo ›

Ritorno al kibbutz

Dopo anni di vita competitiva in città, tornano al kibbutz e lo trovano molto cambiato

Da un articolo di Avirama Golan

Non è solo il primo ministro e sua moglie che trascorrono la Pasqua in un kibbutz del nord, né solo il turismo che cresce nei kibbutz. Il dipartimento per la crescita demografica dei kibbutz è occupatissimo a scegliere e accettare nuovi aspiranti. Nel 2001, 229 tra famiglie e individui singoli sono diventati membri di kibbutz. […]

Leggi tutto l'articolo ›

Zoo Biblico la meta turistica preferita nel 2006

E' quanto emerge dalla classifica D&B dei 100 principali luoghi turistici a pagamento dIsraele

Lo zoo biblico di Gerusalemme (The Tisch Family Zoological Gardens) è stato nel 2006 la meta turistica più popolare in Israele, secondo le classifiche di Dun e Bradstreet. E’ la seconda volta che lo zoo si trova nettamente al primo posto, registrando un aumento del 24% nel numero di visitatori rispetto all’anno precedente. Nel 2005, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Educatori di giovani aborigeni australiani in visita in Israele

Nel quadro di un progetto promosso da tempo dall'Università di Gerusalemme

Una delegazione di 18 educatori e funzionari pubblici attivi nel campo dell’istruzione dei bambini aborigeni in Australia ha terminato lo scorso gennaio un programma di addestramento intensivo di due settimane in Israele, che comprendeva visite per osservare e apprendere i programmi mirati a migliorare le prospettive dei bambini nelle popolazioni a rischio. La visita è […]

Leggi tutto l'articolo ›

Novità su My Space: Lo Stato dIsraele

Uno spazio sul celebre portale per amici con musica e immagini di Israele svincolate dalla tradizionale problematica del conflitto

Il consolato di Israele a New York ha recentemente aperto uno “spazio” per lo Stato di Israele sul sito My Space. L’indirizzo è http://www.myspace.com/state_of_israel Tra i primi ad entrare nel celebre portale “per amici” sono stati alcuni club ufficiali di fans degli attori George Clooney, Eddy Murphy e Leonardo DiCaprio, e dei cantanti Matisyahu e […]

Leggi tutto l'articolo ›

LOnu elogia il progetto israeliano per la prevenzione dellAids

Il Jerusalem AIDS Project portato ad esempio sul sito ufficiale della UN AIDS Division

Israele si è guadagnato a metà ottobre una delle rarissime menzioni positive dalla AIDS Division delle Nazioni Unite, il cui sito web raccomanda a tutti di rivolgersi al Jerusalem AIDS Project (JAIP) per avere indicazioni e consigli sulla prevenzione dell’AIDS. L’articolo comparso a metà ottobre nella homepage del sito dell’UNAIDS Joint United Nations Programme on […]

Leggi tutto l'articolo ›

Studenti israeliani in aiuto al nord del paese

Grazie a un progetto diffuso via internet, 500 volontari da tutto il paese (e dallestero) assisteranno i bambini e restaureranno edifici e foreste

Cinquecento studenti israeliani, praticamente da ogni istituto accademico del paese, si apprestano a trascorrere un periodo di tempo nella cittadina di Kiryat Shmona (estremo nord di Israele) con lo scopo di aiutare quella comunità ad affrontare le conseguenze della guerra della scorsa estate. “Mentre i combattimenti erano in corso – dice Idit Duvdevany, 25enne studentessa […]

Leggi tutto l'articolo ›

Abu Gosh: la coesistenza sul fronte interno

Una speciale unità delle Forze di Difesa israeliane formata da arabi musulmani impegnati a salvare vite umane

Il Commando Abu Gosh è una squadra di salvataggio sul fronte interno di Israele e i suoi membri sono tutti arabi musulmani, residenti nel villaggio arabo-israeliano di Abu Gosh, sulle montagne a ovest di Gerusalemme. I suoi volontari sono fieri di indossare l’ uniforme delle Forze di Difesa israeliane. La compagnia militare comprende un’équipe medica […]

Leggi tutto l'articolo ›