Sezione: Letteratura

Il cedro del Libano che mise radici a Rechavia

A proposito di Una città dai molti giorni, di Shulamit Hareven

Di Claudia Rosenzweig

Chi ha amato “Una pantera in cantina” di Amos Oz, e la sua autobiografia “Una storia di amore e di tenebra” (Feltrinelli), ritroverà la stessa Gerusalemme degli anni del Mandato Britannico, la stessa atmosfera di luci e di ombre, di dialogo e di tensione nel romanzo “Una città dai molti giorni” di Shulamith Hareven. Apparso […]

Leggi tutto l'articolo ›

Halachah e sifrut. Una difesa letteraria del Talmud

A proposito di: Bialik, Chaim Nachman, Halachah e Aggadah. Sulla legge ebraica, a cura di Andrea Cavalletti, trad. di Davide Messina, Bollati Boringhieri, Torino 2006.

Di Claudia Rosenzweig

A proposito di: Bialik, Chaim Nachman, “Halachah e Aggadah. Sulla legge ebraica”, a cura di Andrea Cavalletti, trad. di Davide Messina, Bollati Boringhieri, Torino 2006. In questi giorni è possibile trovare in libreria la traduzione italiana di un famoso articolo di Chaim Nachman Bialik: Halachah e Aggadah. Si tratta di un testo importante nella storia […]

Leggi tutto l'articolo ›

La scrittrice israeliana Nava Semel a Milano

Due incontri sulla sua opera di autrice contemporanea "all'ombra della Shoà"

Due interventi della scrittrice israeliana Nava Semel giovedì 14 dicembre 2006 a Milano, organizzati dall’Università degli Studi di Milano (Cattedra di Lingua e Letteratura Ebraica). – Alle 16.30, presso Palazzo Schuster, Nava Semel terrà una lezione (in ebraico) sulla sua opera, considerata nel quadro delle nuove prospettive della letteratura israeliana contemporanea. – Alle ore 18.00, […]

Leggi tutto l'articolo ›

? mancato lo scrittore Yizhar Smilansky

Nato in terra dIsraele, è stato un grande innovatore nella letteratura ebraica moderna.

Lo scrittore israeliano Yizhar Smilansky, meglio noto con il nome di S. Yizhar, è mancato lunedì mattina per un attacco cardiaco. Aveva 90 anni. Il suo nom de plume gli era stato dato dal poeta Yitzhak Lamdan quando, nel 1938, pubblicò la prima novella breve di Yizhar “Ephraim Hozer Leaspeset” (“Ephraim ritorna ad Alfalfa”), nella […]

Leggi tutto l'articolo ›

Quanto e cosa si pubblica in Israele

In occasione della Settimana del Libro Ebraico, la Biblioteca Nazionale di Gerusalemme diffonde dati aggiornati sullattività editoriale in Israele.

La Hebrew Book Week (Settimana del Libro Ebraico) edizione 2006 si è svolta in Israele dal 7 al 17 giugno. Nell’occasione, la Biblioteca Nazionale e Universitaria di Gerusalemme riporta i dati annuali sui libri pubblicati in Israele durante l’anno 2005. La Biblioteca Nazionale e Universitaria di Gerusalemme è il deposito legale librario di Israele e […]

Leggi tutto l'articolo ›

Lacci d’amore, di Haim Beer

In questo appassionante romanzo autobiografico, Be’er porta alla luce i segreti, i tabù e le inconfessate sofferenze della sua famiglia. Una madre ossessivamente protettiva e ambiziosa nei suoi confronti e un padre frustrato e debole che trova il suo unico conforto nel canto sinagogale costituiscono il nido nel quale cresce e si forma il giovane […]

Leggi tutto l'articolo ›

Yehoshua Kenaz

Yehoshua Kenaz è considerato uno dei più grandi scrittori israeliani. Nato a Petach Tikva nel 1937, ha studiato filosofia all’Università Ebraica di Gerusalemme e letteratura francese alla Sorbona. Già traduttore di classici francesi e redattore dell’autorevole Ha’aretz, è autore di romanzi e racconti tradotti in tutto il mondo. LA GRANDE DONNA DEI SOGNI Tra il […]

Leggi tutto l'articolo ›

La grande donna dei sogni, di Yehoshua Kenaz

Tra il ciliegio e la discarica, in un condominio alla periferia di Tel Aviv, vite parallele di uomini qualunque si intersecano al ritmo del vivere quotidiano. Vite apparentemente normali, minate però dalla disgregazione interiore e da una crescente violenza, prima di tutto contro se stessi, che nasce nel vano tentativo di distruggere gli impulsi minacciosi […]

Leggi tutto l'articolo ›

Ruvik Rosenthal

Ruvik Rosenthal è nato a Tel Aviv nel 1945. Opinionista del quotidiano Maariv e direttore della rivista Panim, è considerato il maggiore esperto israeliano di linguaggio e media. Nel 2004 ha vinto il prestigioso premio giornalistico Sokolov. Questo è il suo primo libro pubblicato in Italia. BLUMENSTRAßE 22 Berlino, maggio 1933. I nazisti devastano la […]

Leggi tutto l'articolo ›

Blumenstrae 22, di Ruvik Rosenthal

Berlino, maggio 1933. I nazisti devastano la casa editrice di Erich Freyer e ne bruciano i libri sulla pubblica piazza. Erich abbandona Berlino e in fuga dal nazismo approda in Israele. La moglie cristiana e la figlia restano in Germania. Poi sarà la guerra. Ma è la cortina di ferro che li separerà definitivamente con […]

Leggi tutto l'articolo ›