Sezione: News

Secondo i militari israeliani, sono 119 i terroristi in armi uccisi dalle Forze di Difesa dallinizio del 2004, 29 i palestinesi innocenti rimasti uccisi negli scontri fra soldati e terroristi. Nel 2004 i gruppi terroristi hanno tentato di infiltrare in Israele 343 attentatori suicidi, 6 dei quali sono riusciti nellimpresa. Nel 2003 i tentativi furono 436, di cui 18 riusciti. La maggior parte dei terroristi latitanti attualmente ricercati in Cisgiordania sono affiliati a Hezbollah e appartengono a più di 40 diversi gruppi.

Fonti governative israeliane: Posti di blocco nei territori ridotti da 400 a 70.

Pm Sharon ai giornalisti (alla vigilia della discussione di giovedì del gruppo parlamentare del Likud sul governo di unità nazionale): Abbiamo di fronte una chiara occasione storica di migliorare la situazione dIsraele. Possiamo conseguire obiettivi mai stati possibili prima dora. Per questo non permetterò a nessuno di frustrare tali opportunità.

Cinque palestinesi uccisi tra mercoledì e giovedì da soldati israeliani in due diversi incidenti lungo la Philadelphi Route, al confine fra Egitto e striscia di Gaza: erano coinvolti nel traffico darmi ed esplosivi per attività terroristiche.

Missili Qassam e colpi di mortaio palestinesi giovedì mattina su abitazioni e postazioni israeliane nelle parti nord e sud della striscia di Gaza.

Pm Sharon: Le discussioni su un eventuale cessate il fuoco si svolgono fra palestinesi e non coinvolgono in alcun modo Israele.

Parlamentare palestinese Kadoura Fares ha dichiarato mercoledì che Marwan Barghouti potrebbe di nuovo ritirare la propria candidatura alle elezioni presidenziali del 9 gennaio, per la pressione in questo senso che viene da molti settori di Fatah.

Per la prima volta la Francuia, con unintervista dellambasciatore in Israele Gerard Araud martedì al Jerusalem Post, riconosce che Israele ha cercato di esercitare il massimo autocontrollo nel corso del conflitto con i palestinesi scoppiato nel 2000, e che ha motivo di essere molto prudente anche di fronte alla nuova dirigenza palestinese.

Ministro difesa Shaul Mofaz: Il miglioramento dei rapporti fra Israele ed Egitto è un “processo significativo”, che comprende anche cooperazione nella lotta regionale e globale contro il terrorismo.

Ministro Binyamin Netanyahu ha annunciato martedì che appoggia gli sforzi del pm Sharon per formare un governo di unità nazionale.