Sezione: News

Tre soldati israeliani feriti nellarresto a Nablus lunedì mattina di Achsan Shuwane, terrorista Hamas coinvolto nella preparazione di vari attentati. Dopo avergli intimato di uscire di casa e atteso alcune ore, i soldati sono entrati e sono stati investiti dal fuoco del terrorista, poi ucciso nello scontro.

Tiri di mortaio palestinesi lunedì mattina su abitazioni israeliane a Ganei Tal (striscia di Gaza).

Significativamente aumentate le possibilità di Mahmoud Abbas (Abu Mazen) di vincere le elezioni presidenziali palestinesi del 9 gennaio dopo il ritiro della candidatura del capo terrorista Marwan Barghouti.

Erano arabi e appartenevano al Beduin Desert Battalion i 5 soldati israeliani uccisi nellattacco palestinese di domenica sera: Sayid Jaja, 19 anni, di Wadi Ara; Araf al-Zabarga, 20 anni, di Kuseifa; Tarek al-Zidaina, 20 anni, di Rahat; Hussein Abu Lile, 23 anni, di Ein Mahil; Adham Samir Shehada, 19 anni, di Turan.

Fonti del governo israeliano incolpano Iran e Hezbollah per lattacco di domenica sera, volto a impedire progressi fra israeliani e palestinesi, e aggiunge: I grandi sconfitti sono quei leader palestinesi che speravano di poter ottenere una hudna [tregua provvisoria] dalle organizzazioni terroristiche con base a Damasco e invece hanno ottenuto tunnel pieni di esplosivo.

Arrestati quattro arabi di Gerusalemme per sospetto coinvolgimento nellattentato terroristico del 2003 al Cafe Hillel (7 morti).

Cinque soldati israeliani uccisi, altri 6 feriti domenica sera in un attacco palestinese contro una postazione presso il valico di Rafah (al confine fra Egitto e striscia di Gaza sud, una zona pattugliata dai militari israeliani in base agli accordi di Olso): esplosione di un ordigno ad alto potenziale in un tunnel scavato sotto la postazione, più raffiche di mortaio e armi automatiche sui soccorritori. Due terroristi hanno cercato di penetrare nella postazione: uno è stato ucciso, laltro messo in fuga. Rivendicazione di Hamas e di un gruppo noto come Falchi di Hamas.

Ufficio pm Sharon: lattacco di domenica nella striscia di Gaza non influenzerà la prevista scarcerazione di ca. 200 detenuti palestinesi.

Secondo il giornale arabo edito a Londra al-Hayat, negli incontri della scorsa settimana fra dirigenti siriani e palestinesi, Assad avrebbe accettato di aprire una ambasciata palestinese a Damasco e di restituire a Fatah le confiscate nel 1983, quando la Siria aveva rotto i rapporti di Arafat. La Siria si era anche sempre opposta alle scelte dellOlp a Madrid (1991), Oslo (1993) e sulla Road Map sottoscritta nel 2003.

Come gesto di buona volontà, Israele ha approvato domenica la scarcerazione entro la fine del mese di circa 200 detenuti palestinesi (tra quelli che non si sono macchiati direttamente di reati di sangue).