Sezione: News

Dopo intensi bombardamenti di mortai palestinesi durante il fine settimana sulle case israeliane nella striscia di Gaza meridionale, violenti scontri lunedì nel campo di Khan Younis (striscia di Gaza sud): 16 palestinesi morti (fra cui almeno 11 uomini armati); due soldati israeliani gravemente feriti da un razzo anti-carro.

Inviato (uscente) dellOnu in MO Terje Roed-Larsen dice di condividere le critiche mosse allAutorità Palestinese, ma sollecita ugualmente Israele a tornare ai negoziati con gli stessi interlocutori.

Peres lunedì alla Knesset: Chi potrebbe sostenere, oggi, che avremmo dovuto conservare gli insediamenti nel Sinai e rinunciare alla pace con lEgitto?

Martedi ricorre il 9° anniversario (secondo il calendario ebraico) dellassassinio del Primo Ministro Yitzhak Rabin, avvenuto il 4 novembre 1995.

Le responsabilità dIsraele verso la popolazione locale diminuiranno di molto dopo il ritiro dalla striscia di Gaza, anche se non fosse un ritiro al 100%. Lo ha detto domenica il procuratore generale Menahem Mazuz, smentendo un rapporto di esperti secondo cui anche dopo il ritiro Israele sarà considerato potenza occupante, con le responsabilità relative, se manterrà il controllo su confini, spazio aereo e marittimo.

Per la prima volta un esponente di Hamas, Nizar Rayyan, capo locale a Jabalya, ha affermato pubblicamente sabato scorso che da diversi anni Hamas gestisce nella striscia di Gaza officine per la fabbricazione di vari tipi di armi, missili ed esplosivi da usare contro Israele.

Secondo ex capo intelligence tedesca Bernd Schmidbauer, laviatore israeliano Ron Arad (caduto nelle mani di terroristi libanesi 18 anni fa) sarebbe sicuramente morto. Israele insiste di non avere prova certa del suo decesso.

Nasrallah, capo Hezbollah (terroristi libanesi filo-iraniani sostenuti dalla Siria), sostiene che il suo gruppo dispone di missili capaci di raggiungere Tel Aviv.

Secondo dati della difesa israeliana, dallinizio di settembre sono stati sparati circa 200 colpi di mortaio palestinesi sulle abitazioni israeliane a Gush Katif (striscia di Gaza sud).

Su ricorso di 60 palestinesi della zona, lAlta Corte di Giustizia israeliana ha sospeso la costruzione di una sezione della barriera anti-terrorismo tra i colli di Hebron e il nord Negev. Forte preoccupazione degli israeliani che vivono nel nord Negev. Il duplice attentato che meno di due mesi fa uccise 18 israeliani a Beer Sheva era partito da Hebron.