Sezione: News

Sì del partito laburista a colloqui ufficiali col pm Sharon su eventuale governo di unità nazionale.

Il pm palestinese Abu Ala al quotidiano di Ramallah Al Ayyam: “La riforma dei servizi di sicurezza palestinesi chiesta dalla comunità internazionale verrà realizzata sotto il controllo del presidente Arafat, attraverso il Consiglio di sicurezza nazionale palestinese da lui presieduto”.

Lanciato on line il nuovo sito dell’ufficio del primo ministro israeliano (pienamente operativo fra un paio di settimane). Il link sul portale di israele.net, alla voce: siti istituzionali.

Raggiunto accordo fra Unione Europea e ministro dell’industria e commercio israeliano Olmert: le merci prodotte da aziende israeliane nei territori poranno essere esportate come prodotti israeliani.

Inviato Onu in MO Terje Roed-Larsen: “Nonostante tutte le promesse dei suoi dirigenti, l’Autorità Palestinese non ha fatto nessun passo avanti per fermare le violenze, contrastare il terrorismo e varare le riforme interne. Evidentemente manca la volontà politica”.

Velivoli israeliani hanno colpito ad Askola (striscia di Gaza) alcune officine usate da Hamas e da altri gruppi per la fabbricazione di missili Qassam, armi e ordigni.

Arrestati 14 palestinesi ricercati per terrorismo nelle zone di Nablus, Ramallah, Hebron, Kafr Dan, Betlemme e Abu Dis.

Due israeliani feriti nella loro auto mercoledì mattina da cecchini palestinesi a sud di Balkan (Cisgiordania).

Capo di stato maggiore israeliano Moshe Ya’alon: I palestinesi di Beit Hanun (striscia di Gaza) stanno facendo pressione su Autorità Palestinese e gruppi terroristi perché cessino i tiri di missili Qassam su Israele.

Ordigno palestinese esplode presso postazione israeliana nella zona di Rafah, al confine tra Egitto e striscia di Gaza. No vittime.