Sezione: News

Più di 130 agenti della sicurezza palestinesi in sciopero per protesta contro la corruzione dilagante nellAutorità Palestinese.

Lufficio del primo ministro ha smentito mercoledì che Sharon pensi ad elezioni anticipate nei prossimi 3-5 mesi.

Giovedì pomeriggio terza Gay Parade a Gerusalemme, da Ben Yehuda a Liberty Bell Park, lungo via King George e Keren Hayesod.

Dopo una settimana di polemiche tra il PM Sharon e il ministro delle finanze Netanyahu sul piano di ritiro da Gaza, sembra che una proposta di compromesso avanzata dal ministro Tzipi Livni goda del consenso della maggioranza del governo. La proposta prevede voto in blocco sul ritiro, ma ulteriori ratifiche dello sgombero degli insediamenti.

Nonostante persistenti minacce terroristiche, riaperta la zona industriale di Erez e il valico di Karni al passaggio verso la striscia di Gaza di camion con alimentari, medicine, materiali da costruzione. Permesso dingresso dalla Cisgiordania in Israele per 9.000 pendolari e 10.000 commercianti palestinesi.

Ismail Jaber (Haj Ismail), capo delle forze di sicurezza nazionale palestinesi in Cisgiordania, martedì ha rassegnato le dimissioni in polemica con lincapacità dei servizi di sicurezza dellAutorità Palestinese di garantire ordine e sicurezza.

Il Consiglio Legislativo (parlamento) palestinese ha respinto come immorale e provocatoria la richiesta Usa che le Ong palestinesi si impegnino per scritto a non trasferire fondi a individui o gruppi coinvolti nel terrorismo. Circa 30 Ong palestinesi ricevono fondi da agenzie e privati americani.

“Israele non sta contribuendo al processo di pace, sta uccidendo donne e bambini indiscriminatamente e demolendo le abitazioni palestinesi, e non c’è altro modo di definire questi atti se non ‘terrorismo di stato'”, ha dichiarato il pm turco Recep Tayyip Erdogan al quotidiano Haaretz nel corso di un’intervista esclusiva.

La Croce Rossa Internazionale (già federata con la Mezza Luna Rossa) mantiene congelati i rapporti con la Stella Rossa di Davide perché non cè unatmosfera favorevole al consenso su questa questione. Lo ha detto Francois Bugnion, direttore della CRI per il diritto internazionale, secondo il quale sarebbe importante lapprovazione palestinese, anche se lAutorità Palestinese non fa parte della Convenzione di Ginevra.

Bush ha dichiarato mercoledì che il piano israeliano di disimpegno dalla striscia di Gaza e di smantellamento di alcuni insediamenti della Cisgiordania è ”una mossa coraggiosa” e una speranza di pace. Secondo il presidente Usa il piano è la prosecuzione naturale del processo iniziato alla fine della guerra del 1967.