Sezione: News

Siria. Più di mille uomini di Hezbollah sono entrati in Siria domenica. Lo ha denunciato in un’intervista tv il portavoce del Libero Esercito Siriano, Louai Meqdad. Secondo Meqdad, l’organizzazione terrorista islamista libanese “ha invaso la Siria e ha lanciato una guerra contro i ribelli”: una mossa che, a suo dire, è stata pienamente coordinata con il regime di Assad.

Il 23 ottobre, alla 34esma Conferenza Generale dell’Unesco a Parigi, la commissione PRX (Programma e relazioni esterne) ha adottato il progetto di risoluzione Memoria dell’Olocausto. Il testo sarà presto sottoposto all’Assemblea Plenaria per l’adozione definitiva.

Pm Sharon ha destituito i cinque ministri del partito laico di centro Shinui che mercoledì sera ha votato contro la legge di bilancio. Alla coalizione di governo resta così il sostegno di 40 parlamentari (su 120), metà dei quali contrari al piani di disimpegno da Gaza e nord Cisgiordania.

In condizioni critiche l’israeliano vittima lunedì sera di un agguato terroristico con armi da fuoco contro la sua auto vicino a Ramallah (Cisgiordania).

Secondo un sondaggio Dahaf, più della metà degli israeliani (52%) ritiene che scoppierà una terza intifada se i palestinesi daranno seguito all’intenzione di perseguire una dichiarazione d’indipendenza unilaterale (cioè senza accordo con Israele) il prossimo settembre. Inoltre, solo il 30% degli intervistati ha dichiarato che Israele dovrebbe negoziare con un governo di unità palestinese comprendente anche Hamas.

Terroristi palestinesi delle Brigate al-Aqsa (Fatah) a Nablus (Cisgiordania) hanno dichiarato giovedì di essere alla caccia di stranieri per case e alberghi con lintenzione di sequestrarli a causa delle vignette su Maometto pubblicate in Europa.

Il primo ministro israeliano Ehud Olmert: “Israele si è ritirato completamente lanno scorso dalla striscia di Gaza e chiunque facci fuoco dallaltra parte, chiunque attacchi Israele da oltre quel confine lo fa solo per la volontà fanatica di distruggere lo stato degli ebrei.

Secondo il ministero della sanità libanese, sarebbero 80, tra combattenti e non combattenti, i libanesi morto dallinizio della contro-offensiva israeliana lo scorso mercoledì.

Hamas è riuscita a introdurre “centinaia di tonnellate” di armi

dall’Egitto nella striscia di Gaza (compresi missili, razzi anti-carro

e anti-aereo, esplosivi ecc.) e si prepara ad un conflitto su larga

scalta con Israele. Lo afferma un rapporto dei Servizi di Sicurezza Generale di Fatah ottenuto da WorldNetDaily.

Relativamente bassa la % dei votanti (intorno al 50%; 30% nella striscia di Gaza).