Sezione: Scienza e Tecnologia

Né emissioni né inquinamento: varato il più grande impianto a energia solare d’Israele

La centrale di Ashalim, nel deserto del Negev, è composta da 360 pannelli fotovoltaici che funzionano senza generare sostanze nocive

Israele ha fatto un altro passo nel passaggio dai combustibili fossili all'energia rinnovabile rispettosa dell'ambiente, approvando quello che fino ad oggi è il suo più grande impianto a pannelli solari.

Leggi tutto l'articolo ›

Non solo elezioni. Tecnologia sostenibile nel deserto israeliano

Mentre ferve il dibattito sui risultati del voto, un VIDEO per dare un’occhiata al contributo dato da Israele alle grandi sfide ambientali del nostro tempo

Traduzione. Tecnologia sostenibile nel deserto israeliano Se pensate che il deserto sia solo dune e cammelli, ricredetevi. Il deserto è un posto dove si può e si deve coltivare cibo in modo sostenibile. Le terre aride coprono più del 40% della Terra e vi abitano più di 2,2 miliardi di persone. Dato il cambiamento climatico, […]

Leggi tutto l'articolo ›

Premio Nobel della chimica agli israeliani Arieh Warshel e Michael Leavitt

Nato in un kibbutz, laureato al Technion e al Weitzman, Warshel ha combattuto nel '67 e nel '73, lavora e insegna a Los Angeles

Per l’undicesima volta un ricercatore israeliano ha vinto il Premio Nobel. Il prof. Arieh Warshel, che è nato nel kibbutz Sde Nahum e vive e insegna negli Stati Uniti, ha ricevuto mercoledì il prestigioso premio per le sue ricerche nel campo della chimica, insieme ai due colleghi Martin Karplus e Michael Leavitt.

Leggi tutto l'articolo ›