Sezione: Attualità

Lotta all’antisemitismo: il ruolo di Israele e della comunità mondiale

Quando il più rozzo antisemitismo è tornato a crescere e si è mescolato all’antisionismo viscerale, rendendo i due fenomeni quasi indistinguibili, lo stato d’Israele è dovuto passare dall'indifferenza al coinvolgimento attivo

Di David M. Weinberg

Non sempre lo stato d’Israele ha considerato la lotta contro l'antisemitismo nel resto del mondo come una sua battaglia.

Leggi tutto l'articolo ›

Ciò che molti leader mondiali non capiranno a Yad Vashem

La domanda è: quanti di loro, dopo Gerusalemme, correranno a Ramallah? E cosa si sentiranno dire dai dirigenti palestinesi?

Di Lyn Julius

Giovedì 23 gennaio più di cinquanta capi di stato, primi ministri e membri di famiglie reali visiteranno Yad Vashem (il memoriale della Shoà a Gerusalemme) per commemorare il 75esimo anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz.

Leggi tutto l'articolo ›

Bastano uno sparo e un morto per bloccare la cerimonia sulla Shoà a Gerusalemme

Il quotidiano ufficiale dell'Autorità Palestinese esorta a commettere un assassinio per fermare la commemorazione internazionale del 75esimo anniversario della liberazione di Auschwitz

Nel momento in cui più di quaranta leader mondiali si apprestano a riunirsi questa settimana a Gerusalemme per commemorare il 75esimo anniversario della liberazione di Auschwitz

Leggi tutto l'articolo ›

L’Autorità Palestinese premia la mappa che cancella Israele dalla carta geografica

Giovani generazioni indottrinate a pensare che la “Palestina” debba estendersi “dal fiume al mare”

Di Nan Jacques Zilberdik e Itamar Marcus

Agli sgoccioli del 2019 l'Autorità Palestinese ha sottolineato ancora una volta che considera l'intero stato d'Israele come "Palestina" da “liberare”, e che premia chiunque veicoli e rafforzi questo concetto.

Leggi tutto l'articolo ›

Ex parlamentare di Baghdad: “La maggior parte degli iracheni è ben contenta dell’eliminazione di Soleimani”

Mithal al-Alusi definisce il generale iraniano un “terrorista internazionale” e ricorda la sua feroce repressione delle manifestazioni anti-governative in Iraq

Di Heather Robinson

L’ex parlamentare iracheno Mithal al-Alusi ha dichiarato lunedì, in un'intervista telefonica, di appoggiare la decisione del presidente Usa Donald Trump di far eliminare Qassem Soleimani, capo della Forza Quds iraniana, il ramo del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche responsabile delle operazioni terroristiche al di fuori dell'Iran.

Leggi tutto l'articolo ›