“Consapevoli dell’ingiustizia che venne fatta agli ebrei”

Suscita vasta eco sulla stampa del M.O. un’iniziativa d’Israele a favore degli ebrei cacciati dai paesi arabi.

image_2903Un articolo pubblicato di recente dal quotidiano israeliano Yedioth Ahronoth, a proposito dell’iniziativa del ministero pensionati israeliano di citare in giudizio gli stati arabi per la restituzione di proprietà e beni abbandonati da ebrei costretti a fuggire da quei paesi verso Israele, sta suscitando vasta eco un po’ in tutto il mondo arabo. L’Algeria, in particolare, ha già reagito affermando che non ha alcuna intenzione di onorare la richiesta di risarcimento.
Sono decine i giornali e siti web arabi che hanno ripreso con evidenza l’articolo.
Il ministero israeliano per gli affari dei pensionati si è rivolto di recente al milione di ebrei israeliani immigrati dai paesi arabi chiedendo loro di compilare domande di indennizzo in vista di una causa legale, una sorta di class action, che il ministero intende approntare con lo scopo di ottenere la restituzione delle proprietà perdute. Il ministero ha anche evocato la possibilità di intavolare negoziati indiretti con i paesi interessati come strumento per fissare degli indennizzi.
Secondo il progetto, che è stato avviato dalla vice ministro Lea Nass, all’interno del ministero verrebbe creato un apposito dipartimento incaricato di gestire le domande di risarcimento.
L’articolo di Yedioth che dava conto di questa iniziativa è stato ampiamente ripreso da un grande numero di testate arabe e citato da molti siti web: ad esempio, è stato rilanciato dal quotidiano egiziano al-Akhbar, dall’agenzia di stampa palestinese, dal sito web Syria News, dal giornale indipendente del Cairo el-Fagr e tanti altri.
“La copertura data dai mass-media in tutto il mondo arabo – ha commentato la vice ministro Nass – dimostra che anche nei paesi arabi la gente è ben consapevole dell’ingiustizia che è stata fatta agli ebrei cacciati dai paesi arabi e islamici”.

(Da: YnetNews, 27.07.10)

Nella foto in alto: Ebrei profughi da paesi arabi accolti in un campo di transito, in Israele, nei primi anni ’50

Si veda anche:

La “Naqba” degli ebrei del Marocco

http://www.israele.net/sezione,,2829.htm

Chi ricorda i profughi ebrei dai paesi arabi?

http://www.israele.net/articolo,1850.htm